5 cose sorprendenti che potete fare con il bicarbonato

Fin dal primo momento in cui sono andata a vivere da sola ho sempre avuto nell'armadietto della dispensa una scatola di bicarbonato. Molto probabilmente per anni è rimasta pure la stessa, visto che le poche cose che ci facevano erano usarlo per pulire i tappeti (lo spargete su tutto il tappeto, lasciate riposare e poi aspirate con l'aspirapolvere), usarlo per cucinare torte e biscotti (senza mai comprenderne a pieno il motivo) e usarlo per assorbire gli odori nel frigorifero. Poi con il tempo ho scoperto che chi cucina ha delle ottime ragioni per amare questo prodotto. Io non sono una gran pasticcera, e anche in quel caso mi ritrovo quasi sempre ad affidarmi ai lieviti chimici o comunque ad abbracciare la ricetta senza farmi troppe domande. Soprattutto se quella ricetta dà i risultati sperati. Ho scoperto le magie che può fare il bicarbonato solo in età adulta, probabilmente è anche il motivo per cui esiste l'età adulta. Tra le cose che o scoperto c'è che esistono metodi migliori di una scatolina piena di bicarbonato per neutralizzare i cattivi odori del frigorifero e che si può utilizzare il bicarbonato in cucina per altro oltre ai biscotti. Guardiamone insieme alcune. 

Eleganti e succosi gamberi

Quando prepariamo il cocktail di gamberi, gli spiedini di gamberi, i gamberi flambè, o i ravioli di gamberi abbiamo scoperto che metterli per un po' a marinare con una soluzione di sale e bicarbonato funziona una meraviglia. Il sale aiuta i gamberi a mantenersi morbidi e succosi in cottura, mentre il bicarbonato gli dà una texture croccante. Noterete questi benefici in quasi tutte le ricette, sia che vogliate farli sobbollire o scottare. In più avrete un beneficio in più: il calore non aggredirà direttamente i vostri gamberi. Inoltre visto che il bicarbonato di sodio è alcalino (che significa che innalza il livello del pH) accelera la reazione di Maillard - il processo chimico responsabile della complessità dei sapori, oltre che del bellissimo colore, del cibo cotto. Per farlo vi serviranno 6g di sale e 1,5g di bicarbonato di sodio per ogni mezzo kg di gamberi. Mescolate bene e lasciate i gamberi in frigo da 10 minuti a 1 ora. Via libera con gli esperimenti: dalle penne risottate con cavolo viola e gamberi agli gnocchi di castagne senza glutine con gamberi e zucchine

Far caramellare le cipolle 

Se siete già sorpresi da quello che il bicarbonato può fare per aiutare i gamberi a imbrunirsi più in fretta e in maniera più efficiente, adorerete quello che questa polverina magica può fare alle vostre cipolle. Solo 1,5g per mezzo kg di cipolle le porterà ad avere l'aspetto abbronzatissimo delle cipolle lasciate a caramellare in padella per circa un'ora. Purtroppo usare il bicarbonato potrebbe avere un impatto negativo sul sapore e sulla texture delle vostre adorate cipolle, quindi non vi raccomandiamo di utilizzare questo metodo per ogni ricetta che richieda cipolle caramellate. Le cipolle per la composta di cipolle caramellate continuate a caramellarla con pazienza senza miracoli. Niente bicarbonato per la zuppa di cipolle in crosta con fontina valdostana Dop, nè per l'hamburger di tacchino con caciocavallo silano Dop. Ma se avete bisogno che le vostre cipolle si imbruniscano in fretta e dovete combinarle con una serie di altri ingredienti (per creme e salse varie) allora poco bicarbonato di sodio può ridurre drasticamente i vostri tempi di cottura. 

Bilanciare l'acidità dei pomodori pelati

I pomodori pelati sono grandi alleati in cucina per una serie infinita di cose, ma solidi e affidabili no di certo, specialmente quando si parla di acidità che può variare moltissimo da marca a marca ma anche a partita a partita. Fortunatamente la solita quantità di bicarbonato, 1,5g, può funzionare per neutralizzare l'eccesso di acidità stavolta senza avere impatti negativi su consistenza e sapore. Questo trucco è il segreto per avere un ottimo risultato con la nostra ricetta dei rigatoni strascicati, ma lo stesso principio si applica a qualsiasi passata o sugo (anche per il bagnetto rosso) stiate preparando e per cui vi siete accorti di aver utilizzato dei pomodori con un'acidità eccessiva. 

Trasformare gli spaghetti in noodles per il ramen

Lo so lo so, vi sembrerà strano come se vi stessi dando le istruzioni per trasformare l'acqua in vino. Un metodo quasi eretico. Ma dovreste provare anche solo per curiosità e anche perchè i noodles per il ramen (ma anche per i noodles con maiale in agrodolce e verdure) non si trovano proprio a ogni angolo di strada, se non al ristorante. Per fare i noodles c'è tutta una scienza che non sto nemmeno a spiegarvi qui, vi basti sapere che l'impasto per i noodles contiene un minerale alcalino che si chiama kansui, ed è quello che dona ai noodles la loro sfumatura calda e la consistenza elastica. Quello che è incredibile è che potete ottenere risultati simili aggiungendo del bicarbonato a una pentola di acqua bollente che contiene degli spaghetti. Saranno identici ai noodles freschi? No assolutamente no. Ma di certo faranno la loro figura e saranno anche leggermente meglio dei noodles istantanei che comprate al supermercato. Giusto un paio di cose da tenere a mente. Innanzitutto non allarmatevi quando aggiungete il bicarbonato: appariranno piccole bollicine simili a schiuma quindi assicuratevi di non aver riempito la pentola fino all'orlo. Seconda cosa, più bicarbonato aggiungete più la texture degli spaghetti diventerà simile a quella dei noodles. Ma non esagerate perchè aggiungere troppo bicarbonato potrebbe far sviluppare un sapore minerale e amarognolo. La regola? Se i noodles sono destinati a un brodo delicato aggiungete soltanto 8g di bicarbonato ogni litro d'acqua. Se volete invece servirli in un brodo saporito aggiungete 20g di bicarbonato ogni litro d'acqua. 

Ammorbidire i legumi per un hummus eccezionale (ma non solo) 

I ceci morbidi (che potrebbe sembrare il nome di una tristissima boyband) è la chiave per ottenere un hummus incredibile (oltre alla tahini), ed è esattamente di questo che stiamo parlando. Il modo più facile e più efficiente per ottenere dei ceci (o dei fagioli) morbidissimi è il bicarbonato che innalza i livelli di pH del liquido di cottura e aiuta i ceci a rompersi e a diventare teneri in modo semplice e veloce. Per cuocere 200g di ceci secchi, avrete bisogno di sciogliere 6g di bicarbonato in 1 litro d'acqua fredda e lasciare i ceci a mollo per tutta la notte. Adesso siete pronti per cucinare il vostro hummus perfetto, quello con i ceci marchigiani

Sigla.com - Internet Partner