Amnesty International - Una buona ragione per peccare di gola

22/09/2014

Amnesty International - Una buona ragione per peccare di gola

Si rinnova per il diciannovesimo anno consecutivo un appuntamento che unisce la difesa dei diritti umani ai piaceri della gola: torna, da giovedì 20 a lunedì 24 novembre dalle 10.30 alle 19, il mercato enogastronomico organizzato da Amnesty International presso i locali dell'Unione Femminile Nazionale in Corso di Porta Nuova 32 a Milano.

In mostra un percorso nella tradizione enogastronomica che rende il nostro Paese un punto di riferimento unico al mondo: vini quali il Gewurztraminer di Termeno, il Satrico, l'Albiola e il Shiraz di Casale del Giglio, il Franciacorta Brut di Mirabella, il Pinot Nero di Franz Haas, il Sangiovese di Fiorano, il Morellino di Scansano e il Colle Diana di Erik Banti, il Rosso di Montalcino di Banfi, il Vallagarina Rosso Ultreya di Vivallis, il Bardolino classico e il Soave classico di Guerrieri Rizzardi. A questi si aggiungono il Dolcetto d'Alba di Oddero, il San Leonardo della Tenuta San Leonardo, il vino delle Langhe rosato di Malabaila di Canale, il Fiore di Campo di Lis Neris e il Merlot di Planeta.

Visitando il mercato si potrà trovare una declinazione di pasta da intenditori: i maccheroncini de La Campofilone, i fusilli di Pisa del Pastificio Martelli. Non possono mancare gli olii extravergini di qualità: Le Farnie di Altomonte, l'olio di Planeta e il Roi di Boeri. Per i più audaci il peperoncino calabrese a scaglie e macinato dei Magnifici del Mezzogiorno.

E poi tantissime delizie per concedersi coccole d'autore: la frutta essicata di Maso del Gusto, la crema di marroni, la mostarda di frutta e i marroncini canditi sotto sciroppo di Agrimontana, le gelatine al pompelmo, le confetture di mirtilli, le creme di latte al caffè, al cioccolato, alla cannella e al mandarino di Mamma Andrea. Altre dolci sorprese saranno le offelle di Parona di Collivasone, i cantucci e i frollini toscani di Scapigliati, i confettini Mon Amour di Mucci, il Parrozzo di Pescara di Luigi D'Amico, il miele toscano di Agricola Sforni e quello pavese di Sergio Ricci, le caramelle alle erbe di Mera e Longhi e per concludere il cioccolato fondente e al latte di Maglio e il cioccolato di Modica di Don Puglisi.

Per donare delicatezze ai propri cari o per cedere alla tentazioni "Una buona ragione per peccare di gola" offre la possibilità di visitare un ampio panorama enogastronomico a Milano e allo stesso tempo sostenere Amnesty International nella difesa della libertà e dei diritti umani in tutto il mondo.

Sigla.com - Internet Partner