Bagni di Pisa, le terme del Granduca

Capita di sentirsi meno in forma, con qualche chilo in più, o con un eccesso di stanchezza. Conviene staccare la spina e concedersi una pausa benessere. Se avete problemi di soprappeso o di stress vi proponiamo una vacanza benessere ai Bagni di Pisa a San Giuliano Terme, un grazioso centro toscano, delimitato dai corsi dei fiumi Arno e Serchio ed esteso dalle pendici dei Monti Pisani al Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

A sei chilometri da Pisa e otto da Lucca, San Giuliano Terme è anche punto di partenza per diversi itinerari storici e architettonici. Non distante c'e la Rocca di Ripafratta, per secoli teatro di scontro tra pisani e lucchesi. Poi l'Eremo di Rupecava, uno dei siti più antichi e misteriosi dei Monti Pisani e le cave di Marmo di Carrara sulle tracce di Michelangelo. Ma San Giuliano e anche ricco di meraviglie naturali da scoprire a piedi, in bicicletta o a cavallo.

A seconda dei gusti di ciascuno, si possono scoprire la tranquillità delle sorgenti e delle grotte scavate nel calcare dei Monti Pisani o le ampie spiagge, le bellissime pinete e le zone umide del Parco Naturale di San Rossore, fino alle rive del mar Tirreno. Qui, un litorale estremamente vario consente sia una pausa di abbronzatura sulle spiagge libere della tranquilla Marina di Pisa, sia un shopping tour nella vicina e vivace Tirrenia. E qualche chilometro più sù si raggiunge la mondana Versilia, capitale del divertimento en plein air.

Le terme di ieri e oggi

Le Terme Bagni di Pisa erano già note agli Etruschi e ai Romani, ma divennero celebri intorno alla seconda metà del 1700 grazie al granduca di Toscana, Francesco Stefano Lorena, che assieme alla moglie Maria Teresa d'Austria creò qui un esclusivo luogo di "ozio e delizia", all'origine del termalismo del ‘900. Durante l'estate, il granduca accoglieva l'aristocrazia europea: dal re di Svezia, Gustavo III, a Cristiano VII di Danimarca, dai principi d'Inghilterra a Ibrahim Pascià, a Paolina Bonaparte, ma anche uomini di cultura come Percy e Mary Shelley, Vittorio Alfieri, Carlo Goldoni.

La leggenda vuole che proprio ai Bagni di Pisa sia nata, dalla fervida fantasia di Mary Shelley, la figura mostruosa di Frankenstein. Oggi, quella che un tempo nel Parco degli Ulivi era la residenza del granduca e divenuta, grazie a una attenta ristrutturazione, un hotel di lusso. Deus ex machina di questa trasformazione l'industriale tessile di Prato, Leandro Gualtieri, pioniere del wellness. Seducenti i saloni affrescati e gli ambienti comuni; raffinate le camere e le suite. Con vista panoramica sulla Piazza dei Miracoli, l'accogliente ristorante propone le ricette dello chef Umberto Toscano e della sua brigata; ci sono sia menu ipocalorici e vegetariani sia la cucina toscana classica. Molto elegante il bar, un grande salone settecentesco con un soffitto affrescato e una saletta per sigari e distillati, dove sostare anche per un pomeriggio in musica sorseggiando un cocktail o una tisana dietetica.

La vecchia struttura termale si e trasformata in una Natural Spa moderna e confortevole. Un'oasi di benessere che offre, nei Bagni di Levante, un termalismo classico basato sui fanghi e sulle acque solfato-calcico-magnesiache che sgorgano a 40°C,  ai piedi del monte San Giuliano. Nei Bagni di Ponente, invece, la grotta termale dei Granduchi, con l'acqua termale che filtra dalla roccia e va a raccogliersi in una vasca in pietra nella quale e possibile immergersi. Inoltre, sempre qui, sono sei i percorsi previsti con proposte vitalizzanti, estetiche e sensoriali, ispirate ai principi di "Salus per aquam", bagno turco, doccia e idromassaggio termale, sauna, piscina con solarium, e un'ampia gamma di massaggi, dal fisioterapico al tonificante, all'antistress.

Insieme a una palestra e a un Percorso Vita che porta, attraverso gli ulivi e il giardino botanico, alla Kafés Haus, dove l'Imperatrice Maria Teresa amava stare a leggere poesie, in un interessante reparto di medicina estetica, completano l'offerta esclusivi trattamenti che si avvalgono delle più avanzate metodologie eseguiti con esclusive linee cosmetiche.

Dimagrire in Toscana

Dalla fine del 2009 i Bagni di Pisa si propongono anche come una moderna Medical Spa con il programma "Dimagrire in Toscana", messo a punto dal professor  Pinchera, endocrinologo e coordinatore del centro per la diagnosi e la terapia dell'obesità e dei disturbi del comportamento alimentare dell'Azienda Ospedaliero Universitaria di Pisa. "Dimagrire in Toscana" è un percorso dimagrante di 12 giorni, convenzionato con il sistema sanitario nazionale e affidato a un team multidisciplinare, composto da endocrinologi, medici dello sport, psicologi, dietisti, operatori di fitness metabolico. All'esercizio fisico si aggiungono un regime dietetico ipocalorico, incontri di educazione nutrizionale e dimostrazioni in cucina, integrati da percorsi termali e sportivi, passeggiate a piedi, a cavallo o in mountain bike. Infine colloqui con lo psicologo, per rimuovere i blocchi che inducono a trascurare il proprio corpo, e per innescare un cambiamento comportamentale globale.

Sigla.com - Internet Partner