Bistrot Al Plaza

Bistrot Al Plaza-Descrizione--9

Gli amanti del cinema non possono perdersi un pranzo o una cena al nuovo Bistrot Al Plaza di Milano. Ideato e curato dallo stilista Alviero Martini, che, cosa che pochi sanno, ha un passato da attore teatrale a fianco del grande Vittorio Gassman.
il ristorante è un luogo unico nel suo genere: le pareti ospitano oltre 200 fotografie d'archivio dei divi di Hollywood e della Dolce Vita. L'arredamento è minimal, in stile noir, per dare risalto alle immagini e ai volti appesi ai muri de Al Plaza. Due maxi schermi proiettano i grandi classici del cinema in bianco e nero, da Il Grande Dittatore a Vacanze Romane, da Casablanca al pluripremiato The Artist. Niente suono, per non disturbare i commensali, a eccezione della domenica pomeriggio, quando il Bistrot Al Plaza, si trasforma in un cineforum completo di servizio caffetteria. Grande attesa per la notte degli Oscar che verrà mostrata in diretta proprio Al Plaza che, per l'occasione, rimarrà aperto tutta la notte. E le riproduzioni delle famose statuette del cinema, con targhette personalizzate, troneggiano all'ingresso del Bistrot. I clienti posso acquistarle in varie grandezze per un regalo originale o per un semplice ricordo.

"Abbiamo pensato a un locale chic e alla moda - spiega Alviero Martini - che potesse andare incontro alle esigenze della business community milanese, degli appassionati di cinema e degli amanti di uno stile di vita trendy e contemporaneo, offrendo un servizio di qualità, completo dalla colazione al lunch, dall'aperitivo alla cena, all'insegna del Ciak, si mangia!".



di Carlotta Mariani

Bistrot Al Plaza-Cucina-1

Al Bistrot Plaza anche il menu profuma di cinema: i piatti ripropongono i nomi dei film che han fatto la storia del cinema internazionale, come Shining, ovvero branzino con porri, hummus, maionese e pane pita, oppure Pretty Woman, l'insalatona con lattuga, rucola, finocchio, rapanelli, carote, cetrioli, prezzemolo, pomodoro e bocconcini di mozzarella fior di latte. C'è anche il mio film preferito, Pulp Fiction: cuore di filetto grigliato al rosmarino con pomodori, misticanza e rosti. Anche i più giovani avranno pane per i loro denti. Tra i piatti vegetariani appare infatti Twilight, uno sformato di verdura con fonduta di parmigiano, riso rosso e gratin di finocchi, che riprende il nome della pellicola vampiresca che negli ultimi anni ha fatto impazzire milioni di ragazzine in tutto il mondo.

Al Plaza è un vero e proprio Bistrot, non c'è il classico menu diviso in antipasto, primo, secondo e dolce, ma piatti unici che combinano carne e pesce con verdure, riso, pasta e prodotti internazionali, come hummus e pane pita, per riassumere, in un'unica portata, la filosofia trendy del locale e rispondere alle richieste di una clientela sempre più esigente e cosmopolita. Così, a fianco di piatti etnici, troviamo la tradizionale cucina italiana (Miracolo a Milano è il classico risotto milanese allo zafferano con ossobuco).
Fiore all'occhiello de Al Plaza sono i dolci freschi, preparati in casa. Provate Chocolat, la torta di pere e cioccolato, le frittelle di mele Mary Poppins oppure Alice nel paese delle meraviglie, la torta di frutta.

Il Bistrot Al Plaza è il posto ideale sia per la colazione che per il pranzo, per finire con aperitivo e cena. Domenica, dalle 12,30 alle 15,30 non perdetevi il pranzo della domenica, Sunday Lunch, non un brunch, ma una selezione di piatti combinati, sempre diversi, accompagnati da dessert, acqua, spremuta, tè o caffè.



di Carlotta Mariani

Bistrot Al Plaza-Vini-2

La carta dei vini Al Plaza propone un'ampia scelta di etichette al bicchiere e bottiglie scelte accuratamente tra i migliori vitigni nazionali, come il Bruciato Bolgheri DOC 2008 Antinori o il Millesimato Brut Altemasi.

Al Bistrot Al Plaza non poteva mancare una proposta legata al cinema: è nato così il cocktail Oscar con rhum bianco, spumante, maracuja e oro.



di Carlotta Mariani

Sigla.com - Internet Partner