Cepole in panure di paprica affumicata su brodo di zenzero e lampone

Cepole in panure di paprica affumicata su brodo di zenzero e lampone
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

Cepole in panure di paprica affumicata su brodo di zenzero e lampone è l'originale finger food proposto da Alfredo Iannaccone. Fresco e sfizioso, è un antipasto che interpreta in modo creativo e inedito un pesce poco conosciuto e impiegato come la cepola. Un entré ideale per le occasioni speciali.

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 10 min . Tempo di preparazione: 30 min . Dosi per: 4 persone . Difficoltà: Bassa . Calorie: Basso . Prezzo: Medio

Intolleranze

Senza glutine Senza glutine
Senza frutta secca Senza frutta secca
Senza lattosio Senza lattosio
Senza uova Senza uova
Senza crostacei Senza crostacei
  • 1 kg di cepole freschissime
  • 200 g di paprica dolce
  • 200 g di paprica piccante
  • 1 cucchiaio di tè affumicato
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 1 kg di lamponi 
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 50 g di radice di zenzero fresco
  • qualche foglia di barbabietola
  • foglie di cavolo rosso 
  • germogli freschi 
  • 2 cucchiai di sciroppo d'acero
  • pepe bianco
  1. Per preparare le cepole in panure di paprica affumicata su brodo di zenzero e lampone, lavare bene le cepole con acqua fredda, tagliare le teste di ogni pesce, trasversalmente, sotto le branchie, per tirar via anche le interiora. Tenerle sempre in acqua fredda.
  2. Togliere le cepole dall'acqua fredda e asciugarle su un telo di lino, quindi preparare una panure con le due papriche, il tè passato al mortaio e polverizzato e il pepe. Passare le cepole nella panure.
  3. Ricavare dallo zenzero il succo; unire il succo di zenzero a quello dei lamponi freschi, centrifugati e passati al setaccio.
  4. Portare il composto sul fuoco e far ridurre il tutto con l'aceto di mele e lo sciroppo d'acero.
  5. Per la composizione del piatto, disporre sul fondo la dipping sauce agrodolce piccante. Comporre al centro una sorta di turbante con i pescetti caldi e speziati. Decorare, infine i finger food, con misticanza e germogli.
Sigla.com - Internet Partner