Come preparare il bollito

Il bollito, quando è ben fatto, è un piatto straordinario. Ma come si prepara davvero? Lo chef Massimo Infarinati ce lo insegna in questo video tutorial. Il bollito è un secondo piatto aromatico e saporito tipico della cucina piemontese e per prepararlo è importante utilizzare delle carni che abbiano una grande quantità di tessuto connettivo. La carne più adatta per il bollito, infatti, è il muscolo.

  • muscolo anteriore di Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale
  • carote
  • sedano
  • cipolla
  • cipollotto fresco
  • pomodori
  • patata
  • zucchina
  • prezzemolo

  1. Per preparare il bollito, mettere sul fuoco una pentola piena d’acqua e aggiungere carote, sedano, cipolla, cipollotto, pomodori e patata. Il fuoco deve essere vivo perché l’introduzione della carne nel liquido dovrà essere immediata, poiché la carne si dovrà sigillare correttamente.
  2. Prendere il muscolo, tagliare una fetta molto spessa e introdurla nel liquido bollente. Dopo circa due ore il bollito è pronto per essere servito.
  3. Per preparare il brodo, mettere sul fuoco una pentola con acqua fredda e ghiaccio e completare con carote, sedano, cipolle, cipollotto, zucchina e prezzemolo. Introdurre la carne nel liquido e farla cuocere per un tempo superiore rispetto a quello del bollito.

Sigla.com - Internet Partner