Come stufare

Stufare è un metodo di cottura ideale soprattutto per la carne e le verdure e consiste nel cuocere un alimento in poco liquido, a fuoco lento e in un recipiente chiuso. Ma da dove deriva questo termine? Probabilmente da “stufa”. Anticamente, infatti, oltre a riscaldare gli ambienti, si utilizzava il calore dolce e continuo della stufa per cuocere gli alimenti. Lo chef Beppe Sardi ci insegna in questa video scuola di cucina come stufare, preparando un fondo di cottura di olio extravergine di oliva, burro e brodo vegetale (in alternativa si può utilizzare anche l'acqua).
 
I vantaggi di questa tecnica?

  • mantenere quasi inalterate le proprietà organolettiche e nutritive degli alimenti
  • le pietanze risultano più aromatiche e saporite

  • 500 g di carne
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • burro
  • sedano
  • erbe aromatiche
  • brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Una padella antiaderente

  1. Per stufare un cibo, riscaldare leggermente in una padella burro e olio extravergine d'oliva. Aggiungere uno spicchio d'aglio, una carota, delle coste di sedano e una cipolla tagliati a tocchetti. Unire delle erbe aromatiche come salvia, alloro e rosmarino.
  2. Portare a temperatura la padella e incorporare la carne da stufare. Aggiungere del brodo vegetale o dell'acqua e lasciare cuocere lentamente. Per 500 g di carne il tempo di cottura sarà di circa 50 minuti.
  3. Salare la carne, senza esagerare, e far cuocere per altri 10 minuti.
  4. Togliere la carne stufata dalla pentola, affettare e servire, aggiungendo il sugo, filtrato o frullato.

     

Sigla.com - Internet Partner