Consorzio di Tutela Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale

L'Indicazione Geografica Protetta, Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale è, ad oggi, l'unico marchio di qualità per le carni bovine fresche approvato dalla Comunità Europea per l'Italia. Un prestigio sinonimo di garanzia per la salute di quanti lo includono nella propria dieta quotidiana.
 
I vitelloni certificati con il marchio IGP Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale sono soggetti di pura razza Chianina, Romagnola e Marchigiana nati e allevati nelle 3255 aziende sottoposte ai controlli per le verifiche del rispetto del disciplinare di produzione e rientranti nell’area tipica e venduti negli 810 punti vendita autorizzati a vendere la carne a marchio IGP Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale.
 
Come previsto nel disciplinare di produzione dell’IGP Vitellone bianco dell’Appennino Centrale i vitelli sono seguiti fin dai primi giorni di vita e allattati dalle madri fino allo svezzamento che avviene normalmente a cinque sei mesi di età, successivamente la base alimentare è rappresentata da foraggi freschi o conservati provenienti da coltivazioni erbacee tipiche della zona di allevamento.

Le pregiate caratteristiche organolettiche e nutrizionali della carne dei bovini contraddistinti da questo marchio ne fanno un alimento particolarmente salubre, soprattutto per i bambini, per i quali è importante scegliere un’alimentazione sana, bilanciata e ricca di proteine.
 
La carne è posta in vendita al taglio o in confezioni sigillate solo nelle macellerie convenzionate IGP, le uniche che possono esporre il marchio Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale. Per garantire la provenienza e la qualità delle carni in vendita vengono eseguiti ulteriori controlli su tutta la filiera anche attraverso analisi effettuate in laboratori specializzati e sopralluoghi degli ispettori del Consorzio di Tutela e da quelli del 3A Parco Tecnologico Agroalimentare dell'Umbria, organismo terzo riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
 
Il Consorzio di Tutela Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale, nato nel febbraio 2003, è stato ufficialmente riconosciuto il 29 Marzo 2004. Il Consorzio di tutela Vitellone Bianco dell'Appennino Centrale ha il compito di promuovere e valorizzare il prodotto e di dare una giusta informazione al consumatore.
L'impegno del Consorzio di tutela Vitellone Bianco dell'Appenino Centrale è ogni volta indirizzato a garantire al cliente la sicurezza sulla provenienza, sulla qualità del prodotto e sulla veridicità delle informazioni, definite dal disciplinare di produzione, con uno stretto legame fra territorio e tradizioni.
 

Sigla.com - Internet Partner