Cucinare risparmiando: ricette anti-crisi

30/08/2013

Cucinare risparmiando: ricette anti-crisi

Secondo l’Istat, oltre 6mila euro, circa un quarto del budget mensile, sono i soldi che ogni anno spendono gli italiani per il cibo. Al primo posto si classifica Aosta, la città più cara d’Italia. Pistoia, subito seguita da altre città toscane, è invece la città più conveniente.

Di fronte all’aumento dei prezzi e alle ristrettezze economiche dovute alla crisi, un numero sempre maggiore di famiglie deve fare i conti con il portafoglio e riempire il carrello in modo oculato e intelligente. Ma si può risparmiare senza rinunciare a mangiare bene?

Numerose, facili e fantasiose le ricette anti-crisi che, da nord a sud, permettono di preparare piatti gustosi e genuini con ingredienti poco dispendiosi e alla portata di tutti. Riciclo, stagionalità dei prodotti, recupero della tradizione i must da seguire per una cucina sana e low-cost. E un pizzico di creatività e ingegno che ai fornelli non guasta mai!

Le patate, regine del risparmio

Versatili ed economiche le patate sono un ingrediente che non può mancare in nessuna dispensa. Svariati gli usi di questo ortaggio tanto povero quanto irresistibile, dal pratico e semplice purè alle croccanti e sfiziose patate duchessa, dal delizioso gateu alla succulenta frittata di patate. Per non parlare poi degli gnocchi fatti in casa per tutti quelli che adorano mettere le mani in pasta e immergersi nel profumo della tradizione e delle preparazioni casalinghe. Ricche di amido e con un discreto contenuto di proteine e vitamina C, le patate non sono solo buonissime ma costituiscono anche un alimento completo e nutriente.

Toglieteci tutto ma non il pane

La maggior parte degli italiani non può rinunciare a portare il pane in tavola, spesso però capita di comprarne più del necessario. Che fare con il pane rimasto? C’è solo l’imbarazzo della scelta, il pane secco e raffermo può diventare il protagonista di tante squisite ricette, dolci e salate: bruschette, panzanelle, pappe al pomodoro, polpette di pane, torte di pane e budini sono solo alcune delle innumerevoli ricette con cui si può recuperare il pane in avanzo. Imperdibili i canederli e gli gnocchi di pane, piatti deliziosi e poco costosi che permettono di riciclare oltre al pane gli ingredienti più vari che avete in casa. All’impasto di base potrete, infatti, aggiungere gli ingredienti di vostro gradimento: dai salumi alle verdure, dalle erbe agli aromi preferiti.

Pasta e riso, preziosi alleati del riciclo

Capita al rientro dalle vacanze di trovare frigo e dispensa deserti e provare l’irrefrenabile desiderio di fiondarsi nel reparto surgelati vicino casa, ma basta guardarsi meglio intorno per trovare scatole di pasta e riso in abbondanza. Se siete stufi della solita pasta al sugo o detestate il riso in bianco da ospedale affidatevi alla sapiente tradizione veneta con il risi e bisi o provate la pasta e ceci di san Giuseppe, un piatto sano e sostanzioso, adatto anche ai più piccoli. Se avete avanzato riso e pasta dalla sera prima e non sapete che farne, non c’è modo migliore per ravvivarli che preparare dei prelibati arancini o una saporita frittata di maccheroni. Se siete invece degli inguaribili golosi, potete cucinare il risolatte, un dolce povero e delicato che i nostri nonni preparavano cuocendo il riso nel latte zuccherato. Facile e veloce, il risolatte è una merenda semplicissima e genuina, in alternativa alle merendine ipercaloriche che spopolano sugli scaffali dei supermercati.

Per fortuna che ci sono le uova

Tornate stanchi dal lavoro e in frigo trovate solo una montagna di uova? Nessun problema, con questo ingrediente la vostra cena è salva. Le uova infatti sono uno degli alimenti più versatili e convenienti che potete usare per le vostre ricette. Sodo, alla coque, in camicia, al tegamino, strapazzato, con patate, in frittata, come base per maionese e salse casalighe, questo prezioso alimento si presta davvero a infinite preparazioni. Noi vi suggeriamo di impiegarlo per preparare una frittata saporita e inedita, la frittata alla cantonese o delle golose crepês con confetture di stagione.

E poi… per cucinare bene senza spendere troppo, non esitate a bussare alle porte dei vostri nonni e a rispolverare i loro sapienti e intramontabili ricettari. Troverete tante idee originali e intelligenti per riciclare gli avanzi al meglio e non sprecare niente, dai mondeghili, squisite polpette della cucina popolare milanese, al migliaccio, classico dolce della tradizione campana. Non temete quindi, mangiare bene risparmiando è più semplice di quello che sembra.

di Alessandra Cioccarelli

Sigla.com - Internet Partner