Dublino e dintorni, tra birra e natura

Dublino e dintorni, tra birra e natura

Il punto di partenza del nostro itinerario enogastronomico è ovviamente Dublino, una città dall’atmosfera sempre cordiale e piena di energia, ricca di spunti culturali, mercati all’aperto e divertimento notturno assicurato. Di dimensioni ridotte, Dublino è una capitale da visitare comodamente a piedi, con itinerari che portano dal quartiere medievale alle eleganti piazze georgiane, per giungere lungo il fiume, dove nuovi edifici hanno cercato di cambiarne il suo aspetto ancora prevalentemente ottocentesco. Passeggiando per Dublino sarà inevitabile imbattersi nello storico Ha’penny Bridge, il ponte in ghisa dipinto di bianco sul fiume Liffey che deve il proprio soprannome al pedaggio di mezzo penny che si pagava per attraversarlo. Oggi non costa nulla percorrerlo ed è l’accesso privilegiato dai dubliners per entrare nella zona più affollata della città, Temple Bar, quartiere sempre pieno di giovani e turisti, richiamati dai caratteristici pub che propongono concerti gratuiti di irish music.
Uno dei simboli dell’Irlanda è sicuramente la birra. Per gli amanti della birra e non solo, imperdibile è una sosta al Guinness Storehouse di Dublino, la fabbrica di Arthur Guinness, una struttura alta otto piani dove si svolge il processo di produzione al termine del quale si arriva al Gravity Bar, location ideale per sorseggiare una pinta di Guinness ammirando il panorama sulla città, ma dove si può anche pranzare con uno stufato cotto in salsa Guinness, accompagnato da una Extra Stout in bottiglia.
Arrivando a Dublino, verso sera ci si può immergere nell’irish mood con un dinner cocktail al The Merrion Hotel, un’ottima cena a L’Ecrivain, un ristorante stellato, delizioso e di classe, con uno stile moderno e un'atmosfera gioviale e informale per poi terminare la serata all’O’Donoghue’s Pub, uno storico ritrovo, situato nei pressi di St. Stephen's Green e pernottare, a circa venti minuti da Dublino, al Barberstown Castle, un gioiello dell’Ireland's Blue Book, la straordinaria raccolta di residenze di campagna, dimore storiche e ristoranti irlandesi, membro degli Historic Hotels d’Europe, il circuito che raggruppa circa 700 dimore storiche ricavate da castelli, monasteri, abbazie presenti in 19 Paesi europei dove la struttura architettonica fa rima con comfort, gastronomia e ospitalità. Il Barberstown Castle di Dublino è una dimora-fortezza costruita nel XIII secolo, nel cuore della contea di Kildare, famosa per i suoi allevamenti di cavalli, che ha mantenuto l’originale architettura militare nonché la merlatura a coronare le mura perimetrali. Circondata da 20 ettari di parco, offre la possibilità di scegliere tra dieci indipendenti guest-house o raffinate suite contraddistinte da letti a baldacchino e preziosi arredi e di cenare nell'antica ala del castello, adibita a ristorante, tra musica, candele, vini di qualità, camini e una cucina raffinata, raccomandata dalla Guida Michelin. E, attenzione, è molto probabile che in questo resort si incontrino personaggi famosi come Mick Jagger, Eric Clapton, Sean Connery.

Montagne, giardini e parchi del Cinema

Molti non lo sanno, ma la verde e coloratissima Irlanda, con i suoi incantevoli scenari, è stata scelta spesso da registi per riprese cinematografiche. Percorrendo le sue strade e i tanti luoghi di interesse sparsi nelle varie contee, ci si può imbattere negli scorci che spesso abbiamo visto sul grande schermo: dalle scogliere ai castelli, dalle spiagge alle brughiere. Basta uscire da Dublino in direzione sud, verso le Wicklow Mountains, uno degli angoli più suggestivi della costa est, e il Wicklow National Park, oltre 20.000 ettari di verde e pendii boschivi, caratterizzato da vaste distese di erica nelle quali pascolano libere le onnipresenti pecore. Al centro del parco sorge uno dei luoghi più caratteristici e amati d'Irlanda, Glendalough, un antichissimo complesso monastico costruito da San Kevin nel VI secolo. Il nome Glendalough significa "valle dei due laghi" il monastero sorge, infatti, nei pressi dell'Upper Lake e del Lower Lake, entrambi di origine glaciale. E proprio questi luoghi aspri e solitari, rinomati per il birdwatching, negli anni, hanno fatto da scenario a numerosi film tra i quali spiccano "Braveheart", “Ps. I love you”, “Salvate il Soldato Ryan”, “Excalibur”. E sempre qui, dopo una delle tante passeggiate che la zona offre, sarà più che piacevole sostare alla gradevole tavola dell'Hunter's Hotel, la più antica locanda irlandese, con un bel giardino situato sul fiume, gestito dalla stessa famiglia sin dal 1825, per poi dedicare il pomeriggio alla visita del Mount Usher Gardens, uno dei più bei giardini d'Irlanda, dove ammirare alberi, piante esotiche e arbusti lungo le rive sinuose del fiume Vartry e dei Giardini di Powerscourt, 18 ettari di aiuole, terrazze, statue e giochi d’acqua che fanno da contrappunto al Powerscourt Golf Club, un must per i golfisti esigenti. Per coloro che amano atmosfere speciali accanto alle bellezze paesaggistiche, a pochi chilometri si può pernottare in una delle dimore più affascinanti d’Irlanda: Marlfield House, un tempo residenza dei Conti di Courtown, oggi elegante oasi di lusso, circondata da un magnifico roseto, vincitrice di numerosi riconoscimenti per il suo fascino, l'accoglienza e la cucina. Circondati da un’atmosfera piacevolmente rilassata che si specchia nella cortesia delle sorelle Margaret e Laura Bowe e del loro team meraviglioso, gli ospiti potranno abitare in un luogo dove si respira l’autentico fascino dell’aristocrazia irlandese sentendosi parte di essa.
 

Fiumi e laghi d'Irlanda

Scene millenarie, paesaggi da fiaba illustrata. L’Irlanda dei castelli, dei pub, del golf, delle scogliere e dei parchi naturali, si raggiunge non solo attraverso strade, ma anche fiumi e laghi: sono oltre 500 i chilometri navigabili all’interno del Paese, 200 quelli del fiume Shannon. Per tutti gli amanti della pesca, delle crociere fluviali, ma anche per gli eterni romantici, sarà interessante andare alla scoperta di Athlone, l’accogliente cittadina situata tra le sponde del fiume e la punta meridionale del lago Lough Ree, del suo castello e del modernissimo Town Centre imbarcandosi poi in house boat per conoscere davvero l'anima dell'Irlanda, fermandosi, lungo il percorso, per una partita a golf, un giro in bici, a piedi o a cavallo, una visita ai castelli o soste nei pub così pieni di ricordi, oggetti d’antan, musica,
Per una cordiale e attenta ospitalità e stuzzicanti menu a lume di candela, sul bordo del pacifiche vie navigabili d'Irlanda, nei pressi di Athlone, si trova il romantico ed esclusivo design hotel The Wineport Lodge. Situato a soli 4 km dalla autostrada M6 e a un'ora di auto da Dublino, facilmente accessibile da qualsiasi luogo in Irlanda, propone, a ottimi prezzi, camere spaziose e piene di luce, arredate in modo moderno e confortevole, una graziosa spa e la possibilità di raggiungere il Glasson Golf Club con un breve viaggio in barca dal molo dell’hotel.

di Gloria Giovanetti

Sigla.com - Internet Partner