Fave tonka

Fave tonka-Descrizione--9

Originaria del Venezuela, la pianta che produce le fave tonka cresce anche sui versanti della valle di Caura in Colombia, in Amazzonia, in Guyana e nell'isola di Trinidad. I frutti di questa pianta sembrano piccoli manghi, si raccolgono a piena maturazione e, fatti essiccare per un anno, assumono l'aspetto di piccole patate rinsecchite. All'interno di questi frutti si trovano due semi oblunghi di colore nerastro dai 3 ai 4 cm di lunghezza, conosciuti appunto sotto il nome di fave tonka.

La mandorla interna è bianca, all'apparenza grassa e untuosa: grattugiata, sprigiona un caratteristico odore erbaceo di fieno-vaniglia-miele. L'essenza aromatica delle fave tonka viene chiamata cumarina da cumarù, il nome delle fave nelle zone d'origine.

Da queste fave viene estratto inoltre un olio di colore giallo-arancione, utilizzato in profumeria e per prodotti snellenti e diuretici. L'uso della fava tonka in cucina è invece relativamente recente. Presso alcuni chef le fave tonka sono utilizzate nella preparazione di creme, dolci e salse, come la noce moscata, in quantità minime. Il suo sapore di vaniglia-miele, ancora poco conosciuto e sfruttato, conferisce ai piatti un tocco esotico e originale.

Sigla.com - Internet Partner