Ficiligno, il primo bianco di Baglio di Pianetto

11/05/2015

Ficiligno, il primo bianco di Baglio di Pianetto

Il primo bianco non si scorda mai. La Cantina siciliana Baglio di Pianetto, si presenta con un nuovo vino, bianco. Si tratta di un’importante novità per la casa vinicola che, fino ad ora, aveva sempre e solo prodotto vini rossi. Parliamo di Ficiligno, Sicilia Doc. Il nome scelto evoca quello dei sassi striati di natura silicea che si trovano nei terreni in località Pianetto, a Santa Cristina di Gela, nel palermitano, dove crescono i vigneti.
 
Il vino è ottenuto da uve di Insolia e Viogner raccolte a mano in tre diverse vendemmie: una in pre-maturità per garantire una maggiore concentrazione acida utile soprattutto all’Insolia, la seconda in piena maturità e quindi nel massimo dell’espressione varietale e l’ultima, in leggera surmaturazione per conferire le tipiche note esotiche del Viognier. Le uve della seconda e della terza raccolta, sostano in celle criotemperate (sotto i 12 °C), per 24-36 ore; quelle della prima vendemmia, invece, seguono un ciclo tradizionale con diraspatura e pressatura immediata. La fermentazione avviene separatamente per ogni singola raccolta in serbatoi di acciaio di medie dimensioni per 40-60 giorni a basse temperature; solo le uve provenienti dalla terza vendemmia fermentano in presenza delle bucce e criomacerano per una settimana  a 8 °C. Segue il travaso in vasca di fermentazione. Il vino ottenuto dalle tre diverse vendemmie è unito in un unico nettare un mese prima dell’imbottigliamento.
 
Ficiligno si presenta con un piacevole colore giallo paglierino, il profumo intenso che finisce con note esotiche e tropicali (frutta secca, mango, ananas) e un gusto equilibrato di buona intensità con un finale persistente e fine. Si può comprare in enoteca a 11 euro.
 
di Elena Caccia

Sigla.com - Internet Partner