Frantoi Redoro alla conquista dei mercati dell’Ex Unione Sovietica con un nuovo olio

05/12/2012

Frantoi Redoro alla conquista dei mercati dell’Ex Unione Sovietica con un nuovo olio

Amore per la terra e passione per un lavoro che sa trarre il meglio dai suoi frutti trattandola con rispetto. In questa filosofia si rispecchia l’Azienda Frantoi Redoro della famiglia Salvagno, azienda che, dal 1985, di padre in figlio, coltiva l’olio a Grezzana, nel cuore della Valpantena, una valle tutta vigneti e uliveti.

Un territorio straordinariamente ricco, non solo bene prezioso ma anche promessa di qualità. E, su questo valore, Frantoi Redoro si impegna con grande professionalità per garantire ai consumatori un prodotto d’eccellenza, che ha portato l’azienda a importanti traguardi e a ottenere per il suo Olio Extravergine di Oliva Veneto Valpolicella la Denominazione di Origine Protetta, una garanzia del controllo in tutte le sue parti da parte del Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva DOP.

Con oltre il 40% di vendite all’estero nel mercato Americano e in quello Giapponese, ora Redoro punta con grande interesse verso la Russia, e proprio in quest’ottica è stato sviluppato un nuovo accattivante progetto: commercializzare una nuova linea di extravergini comprendente 4 diverse tipologie di prodotto. Quattro diversi oli da abbinare, secondo i gusti individuali, a molte combinazioni alimentari. Proposte mirate a chi deve seguire una dieta oppure semplicemente per creare o espletare sapori e aromi. Esclusivo il packaging, appositamente creato per ciascuna bottiglia.

Il nuovo olio si chiama Regimental.

Quella che Redoro vuole pertanto intraprendere, è un’operazione commerciale che oltre ad essere inserita in ambito nazionale, sarà protagonista di un piano di espansione del made in Italy in alcuni tra i Paesi e i mercati emergenti del prossimo futuro.

Per informazioni: www.redoro.it

di Enzo Di Monte

Sigla.com - Internet Partner