Frutta e verdura di dicembre: la spesa di stagione

I pomeriggi si fanno uggiosi, è arrivato dicembre e si sta avvicinando l'inverno. Ormai l'estate ce la siamo definitivamente lasciata alle spalle. Come facciamo a rendere un po' frizzante questa stagione un po' malinconica? Cominciamo a buttarci su frutta e verdura di stagione per arricchire di sapore e colore la nostra tavola. Per far brillare di colore minestre, vellutate e i contorni per i vostri arrosti ma anche per i brasati e i piatti di formaggi.

Le verdure di dicembre: tra cavolfiori e cicoria

Anche l'orto si prende una vacanza a dicembre, quindi le verdure disponibili per il nostro carrello rimangono le stesse del mese di novembre. Cominciamo dal cavolfiore, un ortaggio dalle pochissime calorie (circa 25 per 100g) e dall'elevato potere saziante, perfetto anche per chi è a dieta. In Italia vengono coltivate moltissime qualità di cavolfiore, tra cui il cavolfiore violetto di Catania o il cavolfiore tardivo di Fano. Per scegliere il cavolfiore migliore dovete prendere quello ben chiuso e compatto. State attenti anche al colore che dev'essere bianco e senza macchie, con le foglie esterne ben sode e croccanti. Per conservarlo al meglio tagliate il gambo di netto ed eliminate le foglie. Una volta cotto il cavolfiore non si conserva per più di 3 giorni. Se siete amanti delle zuppe provate la zuppetta di cavolfiore con frutta secca e salame di Cremona IGP, se invece volete provare ad abbinarlo con il pesce, ecco il pesce San Pietro croccante con crema di cavolfiore affumicato. Oltre al cavolfiore, c'è il topinambur, un tubero con un sapore a metà tra patata e carciofo che si intinge anche nella bagna cauda. È il momento giusto anche per cicoria, cardo, aglio, porro, radicchio e scalogno

A dicembre ci sono carciofi e finocchi

È arrivato anche il momento dei finocchi, un ortaggio fresco e dissetante e dalle tantissime proprietà benefiche. Il finocchio è una verdura depurativa che favorisce la digestione. Potete usare i finocchi per una deliziosa tisana, per un momento goloso scegliendo di gratinarli al forno con Castelmagno DOP e besciamella. Se quello che cercate invece è una ricetta più salutare potete provare con la crema di cima di rapa con barbabietola, finocchi e semi di chia. Insieme ai finocchi, finalmente con il mese di dicembre tornano di stagione anche i carciofi. Così come i finocchi anche i carciofi hanno proprietà digestive e depurative. Di carciofi esistono due varietà: quelli con le spine e quelli senza. Potete cuocerli al vapore e friggerli a spicchi. La parte commestibile del carciofo si chiama capolino, il vero e proprio fiore detto anche cuore. Il cuore del carciofo è protetto dalla barba, che però non è commestibile. In cucina le cose che si possono preparare con i carciofi sono infinite. Cominciamo con i carciofi alla giudia, vera chicca della cucina romana e della cucina kosher, la cucina ebraica. Proseguiamo con le lasagne ai carciofi, per gli amanti dei primi piatti. Per chi preferisce i secondi piatti provate ad abbinare i carciofi a un'ottima rana pescatrice. E chi non va matto per i carciofi con gambino alla romana?

A dicembre sono di stagione cachi, castagne e cedri

La frutta autunnale è una frutta dalla dolcezza irresistibile. Sembra quasi che la natura abbia voluto farci un regalo per ripagarci dell'assenza del sole e delle vacanze. I cachi sono fantastici nel mese di novembre. Non servono consigli particolari per utilizzarli in cucina: sono buonissimi così mangiati con un cucchiaino. Ma se volete esagerare potete preparare una buonissima crema di ricotta con salsa di cachi e clementine. A ottobre siamo andati tutti per castagne nei boschi, e adesso vi trovate sacchi di castagne da utilizzare. Niente paura perchè le vostre castagne non saranno di certo da buttare. Cominciate con il preparare le castagne calde con il burro, state solo attenti a non sviluppare una dipendenza. Se non siete amanti del dolce, con le castagne si possono farcire anche le focacce, abbinatele alla cipolla di Tropea anche su un crostino. Naturalmente anche la pasta è fantastica con le castagne, a noi piace la paglia e fieno con salsiccia e castagne. Sempre di stagione a novembre: kiwi, mandarini, melagrana, fichi d'India, pompelmo e uva. Non dimentichiamo il melograno che è un must delle tavole natalizie. 

Sigla.com - Internet Partner