Gorgonzola DOP



Gorgonzola Dop-Descrizione--9

Winston Churchill lo amava a tal punto che segnò in rosso l’omonima cittadina sulle carte topografiche per evitare che venisse bombardata.
Un tempo si chiamava stracchino di gorgonzola con riferimento alle vacche stracche, cioè stanche, dopo la transumanza.

Il gorgonzola è un formaggio molle a pasta cruda erborinato da erborin, che in dialetto milanese significa prezzemolo, ma le sue venature verdastre sono ovviamente dovute a delle muffe.

Molte le leggende sulle origini del gorgonzola, le più famose parlano di un casaro innamorato o di un manziano sbadato, entrambi avrebbero comunque abbandonato la cagliata, favorendo così l’insorgenza delle muffe.

All’esame visivo la crosta del gorgonzola appare rugosa, la pasta bianca o paglierina dalle tenui venature blu-verdi. All’assaggio esprime una consistenza morbida, cremosa, fondente, grande tendenza dolce e un sapore che diventa più marcato col passare del tempo.

A noi piace consigliarvi il consumo del gongorzola al naturale o come terzo protagonista di un risotto di peperoni e zucca.

La linea Sapori&Dintorni Conad, da sempre attenta alla tutela delle eccellenze agroalimentari del territorio, annovera questo prodotto tipico lombardo nella gamma della sua ricca offerta. Potete trovare altre informazioni sul sito www.conad.it





Per conoscere le origini del gorgonzola bisogna fare un salto nel tempo di ben mille anni: la storia narra che l'artefice di questo formaggio sia stato un contadino di nome Piermarco Bergamo, il quale, consapevole dell'importanza del prodotto che aveva realizzato, predisse per sé e per la sua creatura, un futuro di fama e successo.
Oggi nessuno ricorda il nome del contadino lombardo, ma sicuramente tutti conoscono il meraviglioso formaggio che prende il nome dalla cittadina situata nella provincia di Milano, Gorgonzola, e che oggi viene prodotto in 15 province piemontesi e lombarde.

La sua produzione prevede l'utilizzo di latte vaccino pastorizzato proveniente da stalle situate nella zona di origine con aggiunta di fermenti lattici e muffe selezionate che gli conferiscono le caratteristiche venature. Il processo di pastorizzazione del gorgonzola e volto a ridurne la carica batterica e viene eseguito ad una temperatura di 72° C per 22 secondi.
Il gorgonzola è a pieno titolo considerato il re dei formaggi erborinati: dolce o piccante, ha conquistato un posto d'onore sulle tavole più qualificate di tutto il mondo ed e un ingrediente eccezionale per moltissime ricette, soprattutto primi piatti o pietanze di carne e verdure.

Sigla.com - Internet Partner