Il nuovo bon ton a tavola e l'arte di conoscere gli altri. Lo Psicogalateo di Roberta Schira

29/10/2012

Il nuovo bon ton a tavola e l'arte di conoscere gli altri. Lo Psicogalateo di Roberta Schira

Da pochi giorni potete trovare in libreria il nuovo libro di Roberta Schira, Il nuovo bon ton a tavola e l'arte di conoscere gli altri. Vedo come mangi e saprò chi sei, edito da Salani. Altrimenti detto, lo Psicogalateo di Roberta Schira.

Qual è il numero ideale di ospiti per la buona riuscita di una cena? Si portano i fiori alla padrona di casa? Dove si fa sedere l’ospite di riguardo? Lei giocherella con la forchetta: che cosa vorrà dirmi? Lui valuta per mezz’ora la lista dei vini: esperto o ossessivo-compulsivo?

Il nuovo bon ton a tavola e l'arte di conoscere gli altri. Vedo come mangi e saprò chi sei di Roberta Schira spiega in modo ironico e divertente il galateo. "Non è un libro sul bon ton - spiega l'autrice - non è un libro sul linguaggio del corpo, è la personale visione di una 'voyeur del convivio, una feticista del commensale' che per lavoro gode di un osservatorio privilegiato e porta una teoria:  la tavola è il luogo ideale dove si pacificano le due istanze opposte della storia dell’umanità, legge e istinto. Dove la regola è il galateo mentre l’istinto è il corpo che parla. Super Io - contro inconscio".
I temi di questo manuale sono: se vuoi conoscere una persona mangia con lei almeno una volta; lo Psicogalateo è la capacità di pacificare a tavola, Legge (il bon ton) e Istinto (il linguaggio del corpo); la tavola rivela e smaschera, quindi meglio ripassare le regole di buona educazione; impara le regole, ma trasgredisci con elasticità quando è il caso (Sgalateo). 

Il manuale di Roberta Schira è utile per ripassare (o scoprire per la prima volta) le regole del perfetto invitato e dell’ottimo padrone di casa, in più svela come conoscere davvero una persona decodificando il suo linguaggio corporeo durante una cena. Uno dei modi più efficaci per capire davvero i propri simili è infatti invitarli a consumare un pasto insieme. Del resto, come spiega l'autrice di Il nuovo bon ton a tavola e l'arte di conoscere gli altri, "Per Ludwig Feuerbach 'L’uomo è ciò che mangia' e per il Nobel russo Josif Brodskij 'L’uomo è ciò che legge'. Io che sposo entrambe le tesi conierei 'L’uomo è  come mangia'. La tavola è il luogo ideale per scoprire, conoscere e smascherare gli esseri umani".

Roberta Schira, dopo aver scoperto di non voler fare la professoressa di italiano, ha recuperato le sue grandi passioni: i libri, la cucina e la psicologia. L’autrice è oggi critica gastronomica per il Corriere della Sera, psicologa del gusto, scrittrice e cuoca. Tra i suoi libri ricordiamo La pasta fresca e ripiena. Tecniche, ricette e storia di un'arte antica, Cucinoterapia. Curare, accudire, amare se stesso e gli altri con il cibo, L'amore goloso e Piazza Gourmand.


testo di Carlotta Mariani - foto di Valentina Oprandi

    

Sigla.com - Internet Partner