La tavola di Natale o Capodanno, problemi e soluzioni

È lo spazio la risorsa più preziosa di cui (non) disponiamo; non più il tempo, che continuiamo a risparmiare in tutti i modi riuscendo a fare molte più cose di prima grazie alle moderne tecnologie.
La maggior parte di noi vive in case da due stanze, dove a stento entrano un letto matrimoniale e una cucina. Figurarsi se si riesce a far sedere a tavola dodici persone. Beh, magari non seduti a una tavola tradizionale; ma, se si guarda bene, si trova posto un po'... ovunque.

Il 25 dicembre si fa il pranzo di Natale e, nella maggior parte dei casi, lo si fa in famiglia. Ma, prima di partire e ritrovarsi circondati da parenti, c'è tutta la trafila delle cene di Natale tra amici. Il 31 dicembre è la volta di Capodanno. Impegni (e piaceri) ai quali proprio non ci si può sottrarre, soprattutto perché spesso, a ospitare, sei proprio tu; ma, dopotutto, perché mancare. Ci si saluta e ci si fanno gli auguri, per poi ritrovarsi l'anno venturo. Alle cene di Natale si mangia e si beve e, normalmente, si canta al karaoke o si fanno giochi da tavola.

Vabè, eravamo rimasti al problema del dove vi piazzo in questo salotto che è un bugigattolo.
Perché non organizzare la tavola per terra, attorno al tavolino da tè, magari sul tappeto con tanti cuscini colorati tutto intorno per star comodi lo stesso?
Oppure, puoi dirigere il momento dell'aperitivo attorno all'isola della cucina, così finisci di preparare la cena e riesci comunque a chiacchierare con tutti (e farti da una mano).

Sedute informali, apparecchiatura tradizionale

Però sulla tavola, sia essa un tavolino basso da tè, il ripiano di una cucina, il davanzale di una finestra o, letteralmente, una tavola di legno appoggiata su due cavalletti, su questa tavola, dicevamo, piatti, posate e bicchieri vanno messi per bene. Come dice il galateo. Perciò, il coltello e il cucchiaio vanno a destra (coltello con lama rivolta verso il piatto). Le forchette, normalmente una per ogni portata, vanno messe a sinistra. Le posate per il dolce o per la frutta vanno messe al di sopra del piatto. A destra delle posate da frutta vanno, invece, i bicchieri. Il calice a sinistra e il bicchiere basso a destra. Il tovagliolo si mette accanto (non sotto) coltello e cucchiaio. 
Dopodiché, puoi divertirti riempiendo la tavola di pigne, biscottini, palle natalizie e tutto quello che preferisci!
Già seguendo queste semplici regole, la tavola si compone correttamente. Nel modo che, tra l'altro, occupa meno spazio. E questo ci fa pure comodo.
Ma che piatti uso?

I piatti per la tavola di Natale

Sarebbe meglio evitare di usare i piatti di plastica, anche perché per la cena di Natale si preparano soprattutto piatti caldi e, a meno che non abbiate preso piatti di ottima qualità, di plastica semidura, si rischia di sporcare dapppertutto perché i piatti si afflosciano e fanno cadere tutto.

Avete presente i piatti che le nonne appendono alle pareti del tinello? Perché non staccarli e dargli nuova vita usandoli per la cena di Natale?
Anche se sono spaiati, normalmente se ne trovano sempre alcuni che stiano bene uno accanto all'altro, sulla stessa tavola. Anche se sono sbeccati. Si fa come i giapponesi, che riempivano di oro le crepe degi oggetti in ceramica per esaltare la bellezza del tempo che li ha logorati.

Questi sono i piatti dei vecchi corredi. Mia nonna mi ci dava da mangiare. Io ripulivo tutto solo per scoprire quale disegno fosse nascosto sotto al tacchino con le patate o sotto la pasta al pomodoro. Oggi hanno gusto retrò, fanno ripensare ai bei vecchi tempi andati, sono vintage, insomma. E, per questo, estremamente attuali, dato che non facciamo altro che cercare quello che un tempo è stato, tanto nella moda quanto del mondo del cibo.

I piatti per la tavola di Capodanno

In questo caso qualche formalità in meno è concessa. Se siete tanti e amici, potete anche optare per piatti e bicchieri di plastica, purché di design. Ormai nei negozi specializzati per le feste ma anche al supermercato sono disponibili vettovaglie in plastica dura che sembrano quasi piatti veri, con motivi raffinati o molto colorati. Se siete in tanti e non avete voglia di lavorare troppo dopo la festa rimettendo a posto, sono una soluzione informale ma elegante. 
I colori: scegliete dettagli rossi, portano fortuna, e arredate con tutto quello che può brillare o scintillare: lucine, candele... 
Il centrotavola è un tocco di classe che fa subito festa: potete farlo in casa (anche un semplice barattolo di vetro trasparente con dentro lucine a led o candele o rivolervi al fiorista. Non ci si pensa mai ma il fiorista è davvero un alleato durante pranzi, cene, feste formali e non. Esistono centrotavola di fiori ma anche di muschio e composizioni che danno subito un tocco autentico alla tavolata. 

I piatti social e il menu per un Natale leggero, ma tradizionale

Cìè questa ricetta dello chef Stefano De Gregorio, che ti insegna a preparare una sorta di panettone gastronomico rivisitato. Rivisitato perché fatto con il pane di Altamura e farcito con salmone affumicato, pomodori, insalata, bresaola, mozzarella e crema di zucca. Ecco, questo panettone, lo abbiamo chiamato il piatto social, perché, secondo la ricetta, il panettone viene impiattato in modo da permettere a tutti gli invitati di servirsi dallo stesso piatto e mangiare tutti insieme attorno a quella che, come abbiamo detto, non per forza deve essere una tavola apparecchiata nel modo tradizionale perché le cose funzionino.
Mangiare social come vorremmo noi, non significa di certo riempire di fotografie qualunque cosa sia servita in tavola.
Significa stare insieme e godersi la bellezza delle feste di Natale e tutto ciò che questo periodo si porta dietro. Con le tradizioni e le cose nuove che, lentamente, decidiamo di sperimentare nelle nostre vite.

Con gli amici, la famiglia e tutte le persone care che fanno parte di te. E, ovviamente, con tante cose buone da mangiare e un menu di Natale da urlo. Eccolo qui! Puo' ispirarti anche per il menu di Capodanno. Per quello, lasciati ispirare anche dai menu e dalle ricette ad hoc in homepage questa settimana.

Sigla.com - Internet Partner