La Thuile, il cioccolato e la buona tavola ad alta quota

La Thuile

Con ben 160 km di piste di diversa difficoltà La Thuile è una meta famosa per chi ama lo sci che riserva piacevoli soprese non solo in inverno.
È quasi scontato dire che qui troverete tutte le attrazioni possibili per chi ama la neve e l’avventura sugli sci: piste con pendenze da capogiro, eliski e discese nella neve fresca sono solo alcune delle attività proposte per gli amanti di questo sport.
Tuttavia, oltre questa grande attrazione, il paese e tutta la valle offrono possibilità interessanti anche per chi cerca itinerari nella natura, relax o percorsi gourmet.
Se decidete di trascorrere qualche giorno in questo paese della Valle d’Aosta tenete a mente questa notizia che conquisterà i più golosi: dal 2009 La Thuile è stata insignita del titolo “Città del cioccolato”.

Cosa fare a La Thuile

A La Thuile non mancano le proposte alternative allo sci: troverete totale relax alle terme di Pré Saint Didier e, se volete salire sulle vette anche se non amate sciare, potrete farlo senza alcuno sforzo andando in cima al Monte Bianco fino a 3500 metri grazie alla “Via del Cielo”, le funivie del Monte Bianco.
Se invece preferite una escursione a piedi con una sosta golosa per rifocillarvi percorrete l’Alta via della Valle d’Aosta che da La Thuille vi porterà fino al Rifugio Albert Deffeyes a 2500 metri di altitudine. Durante l’escursione potrete vedere le cascate del Rutor e a destinazione vi attende la cucina genuina del rifugio e la possibilità di pernottare circondati unicamente dalla natura.

Se siete dei veri foodies godetevi una full immersion nei DOP del territorio insieme al Ristorante Les Granges che vi porterà in visita alla grotta delle fontine per conoscere tutti i segreti di questo formaggio oltre che raccontarvi anche le caratteristiche del Fromadzo, del Lardo d’Arnad e del Jambon de Bosses. Ovviamente la mattinata si conclude con la degustazione di queste eccellenze accompagnate da un buon vino locale.

Come anticipato, La Thuile è la città del cioccolato e, se visitate il paese, non potete perdere un assaggio dei cioccolatini di Stefano Collomb. Trovate il maestro cioccolatiere e le sue prelibatezze da Chocolat, una pasticceria in cui gustare anche prodotti tipici a base di cioccolato come la Tometta, una torta a base di cioccolato, gianduia e nocciole Piemonte a forma di toma o la Fondue au chocolat servita con frutta fresca e biscotti.
Durante l’inverno il cioccolato diventa protagonista anche nei menù dei ristoranti con “Cioccolando”, un menù a tema in cui il cioccolato è presente in tutte le portate.

Infine, data l’importanza del cioccolato, non poteva mancare una festa dedicata, ChocoLaThuile, che si tiene ogni anno a fine agosto.  Durante la festa potrete acquistare cioccolato in ogni forma al mercatino, visitare mostre dedicate, fare degustazioni e corsi per imparare tutti i segreti del cioccolato.

Mangiare nei rifugi di La Thuile

Arrivati a La Thuile sarà impossibile non sentire il richiamo delle montagne e, se siete alla ricerca dei sapori tipici e genuini della Valle d’Aosta seguite il profumo nell’aria e dirigetevi verso uno dei tanti rifugi immersi nella natura.
Per una esperienza davvero unica e scoprire la montagna in ogni sua forma, prenotate una cena ad alta quota.
A bordo di slitte o gatto delle nevi sarete portati sulle piste quando la neve è illuminata solo dalla luna e il silenzio della montagna si fa ancora più intenso.
Arrivare sarà emozionante così come godere dei piatti caldi e rustici della cucina tipica valdostana preparati secondo le ricette più antiche.
A Le Riondet vi accoglieranno con un vin brulé da godere sotto le stelle per poi continuare a tavola davanti al camino con polenta, civet di selvaggina e raclette savoyarde.
Alla Maison de Neige oltre alla cucina tipica valdostani potrete trovare anche piatti più creativi, mentre alla Maison Blanche nel menù troverete tutti i sapori della tradizione, ma non per forza preparati secondo le ricette della tradizione.

Una volta terminata la cena potete decidere di affrontare la discesa con gli sci ai piedi e le fiaccole in mano per illuminare la montagna. Riuscite a immaginare qualcosa di più magico?

Sigla.com - Internet Partner