Laboratori, convegni e tanti eventi a GourMarte

07/12/2013

Laboratori, convegni e tanti eventi a GourMarte

Numerosissimi i laboratori, i convegni e le iniziative organizzate a GourMarte, la manifestazione che celebra l'eccellenza del gusto.
Ecco il  ricco programma fatto di interessanti appuntamenti organizzati dall’Accademia del Gusto: sabato alle ore 10.30 si terrà il laboratorio pratico dedicato all’arte del cake design; alle 15.30 il laboratorio per la preparazione di piatti da chef, semplici ma di grande impatto estetico; alle 17.30 il laboratorio che svelerà i segreti per deliziose pizze gourmet. Domenica e lunedì si alterneranno anche tavole rotonde e confronti su come gestire il rapporto tra la cucina e la sala, conoscere e utilizzare al meglio i social network per promuovere i propri locali e apprendere strategie di marketing innovative.

Sabato mattina alle 12.30 ci sarà la presentazione del nuovo libro “Chefacile” del famoso cuoco Davide Oldani
Domenica GourMarte ospiterà una degustazione davvero eccezionale: la verticale della Cuvée Annamaria Clementi, vino simbolo e pluripremiato della cantina Cà del Bosco. La Riserva dedicata alla madre del patron Maurizio Zanella e fondatrice della maison, è un’etichetta preziosa che viene prodotta soltanto nelle annate eccezionali e dalle migliori uve selezionate nei vari cru aziendali. La degustazione sarà guidata dall’enologo Stefano Capelli.
Lunedì pomeriggio sarà la volta di uno dei piatti più importanti della cultura gastronomica lombarda, protagonista del convegno a cura dall’Associazione Promozione del Territorio di Bergamo “Polenta bergamasca e dintorni. Il buon cibo italiano tra innovazione, qualità e tradizione.”
Sempre lunedì, la lavorazione del foie gras non avrà più segreti per tutti quelli che avranno il piacere di assistere all’approfondimento tenuto dallo chef Bernard  Fournier del Ristorante da Candida di Campione.

Tra gli appuntamenti in programma a GourMarte, un capitolo a parte merita il Premio Luigi Veronelli, che verrà consegnato domenica mattina. Nato nel 2006, a due anni dalla scomparsa del grande giornalista e scrittore italiano di enogastronomia, il riconoscimento si propone di celebrare la figura del padre della cultura materiale italiana, declinata in temi di terra, cibi e vini, che si è sempre battuto per il riconoscimento della qualità, del lavoro dei contadini e degli artigiani.

Sigla.com - Internet Partner