L’arte del caffé freddo: 6 ricette per gustarlo a casa e un viaggio tra le varianti nel mondo

Da Valencia al Salento, passando per la Costiera Amalfitana fino alla Sicilia. Ogni paese assolato ha la sua particolare versione del caffé freddo. Bastano una moka e pochi (ma buoni) ingredienti per gustarsi un ottimo caffé freddo anche a casa, tra ultimi trend e ricette della nonna, che ci rinfrescano nella stagione estiva senza annoiarci mai.
Il caffè freddo in Europa nasce in Spagna. A Valencia, una versione particolare del café con hielo si chiama Cafè del Tiempo e viene offerta con una fetta di limone. La bevanda si diffuse poi in Puglia e in seguito in tutto il sud Italia.

6 ricette per fare il caffè freddo a casa (e una variante per chi non ama il caffè)

Cafè del Tiempo a Valencia. Alcuni dicono che l’usanza del caffè freddo sia nata in Spagna, nella caldissima Valencia, dove si gusta il “café del tiempo”. Un caffè freddo dissetante e rinfrescante, molto popolare in estate. Si fa un caffè, si zucchera a piacere e si lascia raffreddare. Si aggiungono molti cubetti di ghiaccio e una scorza o fetta di limone.
 
Caffè Granito in Costiera Amalfitana. E’ un espresso bar tenuto al punto di congelazione e continuamente shakerato per rimanere semiliquido, con tanti cristalli di ghiaccio. Un caffè che sembra trasformarsi in granito, da qui il nome. A Capri, a Sorrento, ad Amalfi... in costiera questo tipo di caffè si trova quasi in tutti i bar e noi abbiamo scritto cos'altro si può assaggiare in queste splendide mete.

Crema di caffè freddo. A metà tra un dessert, un gelato e un caffè, la crema di caffè freddo, presente in numerosi bar in estate, si ottiene aggiungendo all’caffè espresso dello zucchero a piacere. Si mette nel mixer, si aggiunge del ghiaccio (circa 5 cubetti) e si frulla per circa 1 minuto, o comunque fino a quando non diventa bello cremoso.
Servilo in coppetta, decorato da polvere di cacao amaro o scaglie di cioccolato fondente o chicchi di caffè. In versione granita, fresco e non troppo dolce, dall’aroma perfetto, si gusta al Caffè Sicilia di Corrado Assenza di Noto (Siracusa), tempio delle granite siciliane di alta qualità.
 
Caffè salentino. Questa golosa e fresca specialità del sud Italia consiste in caffè freddo con il ghiaccio zuccherato con latte di mandorla al posto dello zucchero. Scopri il nostro itinerario a Specchia, tra i mandorli e gli ulivi del Salento.
 
Caffè shakerato. A metà tra un cocktail e una bevanda rinfrescante. Servono caffè freddo della moka, ghiaccio, uno shaker, zucchero di canna (possibilmente liquido).  Se vuoi, aggiungi del liquore alla vaniglia o alla mandorla. Shakeri tutto e versi nel bicchiere. Così è un’ottima bevanda rinfrescante. Se aggiungi crema di whisky (abbiamo spiegato anche come usarlo in cucina) o rum diventa un cocktail estivo.
 
Cold Brew coffee: è il nuovo trend dell’estate. Un caffè estratto a freddo per oltre 20 ore di infusione, da bere ghiacciato senza zucchero. Alcuni produttori di caffè lo stanno portando in commercio, ma si può gustare anche in alcuni locali gourmet come la Farmacia del Cambio a Torino. A Torino, d'altronde, si incontrano i migliori caffè storici del Paese, noi ne abbiamo scovati molti, ma anche Trieste non è da meno!

Le 3 regole per fare un buon caffè freddo

Il caffè freddo si rivela una bevanda molto più versatile di quanto non sembri. Si sposa a ingredienti e tecniche diverse, ma ci sono alcune regole base da seguire per ottenere un buon risultato:
  1. Usa il caffè espresso o della moka e non quello solubile
  2. Scegli un caffè di ottima qualità
  3. Non zuccherare oppure possibilmente usa zucchero di canna liquido

E se non piace il caffè?

Da provare il caffè d’orzo freddo senza zucchero. Si prepara mettendo la polvere di orzo nella moka, proprio come se si prepararre un caffè normale. Si fa raffreddare e poi si conserva come il caffè freddo semplice in bottiglia in frigorifero per qualche giorno. Si beve freddo.
 

Sigla.com - Internet Partner