Martini Grand Prix. Ha vinto Walter Gosso con l'Americano a Torino

15/10/2015

Walter Gosso

Walter Gosso

Walter Gosso

Walter Gosso, con il suo “Un americano a Torino”, ha vinto la finale del Martini Grand Prix, la competizione che da quasi cinquant’anni, premia i migliori barman di tutto il mondo. Grosso ha sconfitto gli avversari Dominic Whisson, il francese Nicolas Lasjuirallas e lo spagnolo Miguel Perez Munoz. L’obiettivo del premio era creare un cocktail Martini nel rispetto della tradizione e nel perfetto stile dell’aperitivo italiano, ma con un occhio all’innovazione e alla tendenza. Walter Gosso ha giocato in casa; è torinese, infatti, e, fin da piccolo ha sempre frequentato il mondo del bar - del cugino in questo caso – tanto da decidere di studiare alla scuola alberghiera. Dopo gli studi ha cominciato a girare il mondo per imparare i segreti della mixology. A fine 2014 ha inaugurato a Torino il Mad Dog, il primo Speakeasy della città.
 
Gli abbiamo chiesto come gli è nata l’idea dell’americano a Torino. Ci ha spiegato: «Oltre a essere una delle bevande più conosciute al mondo ed è una parola che ci fa sognare. Mi rimanda subito, ad esempio, al film Un americano a Parigi. Ho voluto valorizzare anche il momento in cui il Vermouth Martini è arrivato negli stati Uniti e da allora è cominciata una nuova era per la mixology. L’Americano è anche il modo in cui è chiamato il Vermouth Martini con la soda. Insomma, mi sembrava giusto che anche Torino, sede del Vermouth, avesse il suo Americano a Torino».
 
I vincitori sono stati decretati tali da una giuria composta da Jacob Briars, leader nel bartending internazionale e responsabile per la Global Advocacy del Gruppo Bacardi, Peter Dorelli, celebre bartender italiano con una carriera nei migliori hotel a Londra; Mar Calpena Ollè, giornalista spagnola del settore eno-gastronomico e Rosanna Marziale, chef stellata del ristorante Le Colonne di Caserta.

Un americano a Torino

Un americano a Torino

Un americano a Torino

Le ricette da provare a casa!
 
UN AMERICANO A TORINO
by WALTER GOSSO
5 cl Martini rosato
5 cl Martini bitter
2 dash Bitter Plums Fee Brothers
10 cl chinotto
Scorza di arancia
Metodo di preparazione: mettere in un bicchiere Collins del Martini rosato e Martini bitter con Plums Bitter, aggiungere quindi un top di chinotto Lurisia e mescolare tutti gli ingredienti. Guarnire con una scorza d'arancia e una fetta di limone.
 
THE ANGEL WORE RED / LA SPOSA BELLA
by DOMINIC WHISSON
50 ml Martini Bianco
20 ml Martini Bitter
10 ml Crème de Menthe
60 ml Birra Italiana
Metodo di preparazione: mescolare tutti gli ingredienti in un mixing glass pieno di ghiaccio. Versare il cocktail in un alto bicchiere Collins riempito di ghiaccio (preferibilmente con blocchi grossi). Guarnire con una scorza di limone.
 
L’APERITIVO
by MIGUEL PEREZ MUNOZ
45 ml Martini Rosso
30 ml Martini Bitter
30 ml Bombay Sapphire
15 ml Dry Curaçao
60 ml Sage Water
Metodo di preparazione: mixare tutti gli ingredienti usando la tecnica di “throwing”. Riempire un sifone con la miscela e poi “carbonare”. Versare il cocktail in piccole bottiglie e sigillare con il tappo.
               
POPOLO
by NICOLAS LASJUIRIALLAS
40 ml Martini Bianco
25 ml China
3 gocce di Eau de vie de Gentiane
1 scorza di limone
120 ml acqua tonica
Metodo di preparazione: prendere un grande bicchiere da vino e riempirlo con cubetti di ghiaccio. Mescolare delicatamente per rinfrescare il bicchiere e rimuovere l'acqua in eccesso. Versare poi il Martini Bianco, la Kina, la «Eau de Vie de Gentiane» e spremere la scorza di limone. Mescolare, aggiungere l'acqua tonica e ri-mescolare delicatamente un'ultima volta, guarnendo con una scorza di pompelmo e limone.
 
di Elena Caccia

Sigla.com - Internet Partner