Mercatini di Natale a Strasburgo

Strasburgo (Francia)

24/11/2012 - 31/12/2012

Mercatini di Natale a Strasburgo-Evento--9

Tempo di Natale, tempo di mercatini. Con l’arrivo di dicembre anche la Francia s’inchina a questa tradizione e, come ogni anno, si prepara ad accogliere l’arrivo di turisti e bancarelle. Regina del Natale d’oltralpe è la città di Strasburgo che, fino al 31 dicembre, ospita quello che, secondo qualcuno, è il più antico mercatino d’Europa.

Le giornate di novembre, in Alsazia, sono fredde e piovose. Il buio scende presto e i viali che costeggiano il fiume si svuotano appena arriva la sera. Poi, come per magia, arriva un momento in cui la luce torna a rimpossessarsi della città, le strade di Strasburgo si riempiono di piccole casette di legno e il profumo fruttato del vin chaud invade le vie intorno alla cattedrale. Il capoluogo alsaziano rinasce e torna alla vita ancora più bello e sempre più romantico.

Camminando lungo l’estesa zona pedonale del centro si scopre un gruppo di mercatini a ogni angolo della città. Il quartiere della Petite France, tesoro pittoresco e caratteristico di Strasburgo, ospita gli stand dei prodotti tipici. Le stradine, dove un tempo abitavano i tintori di pelle, accolgono le specialità della gastronomia alsaziana: dai celebri vini prodotti nelle fertili campagne alsaziane, alle raffinatissime varianti di fois gras, una presenza fissa e prelibata nei menu proposti dai migliori ristoranti della città.

Imprescindibile tappa per un tour di Strasburgo è l’ampia e alberata Place Broglie. Nel resto dell’anno, lungo i suoi lati, si alternano le bancarelle di libri antichi, dipinti d’autore, fiori e panieri di vimini. L’arrivo del Natale porta nella piazza tantissimi mercatini pieni di statuine per il presepe, ghirlande, baschetti di lana colorata e dei tipicissimi cuoricini di stoffa bianca e rossa, immancabile decorazione delle abitazioni strasburghesi. 

Se passeggiando per le strade della città, talvolta, si ha l’impressione di trovarsi in un borgo incantato e sospeso nel tempo è merito degli addobbi, curatissimi ed eccentrici, che impreziosiscono le facciate intarsiate di legno dei palazzi. Alcune decorazioni rappresentano delle scene fiabesche, altre raffigurano i dolci della tradizione natalizia, altre ancora sono piene di colori e trasmettono gioia a chiunque si metta a guardarle.

Il freddo, a Strasburgo, si fa sempre sentire e molto spesso, da queste parti, il Natale è davvero bianco. Un bicchiere di vino caldo e speziato e un assaggio delle dolci “mattonelle” ripiene di marmellata sono il modo migliore per trovare un po’ di ristoro nei freddi pomeriggi invernali e per recuperare le forze necessarie per continuare a curiosare tra le bancarelle.

La piazza centrale, che ospita l’imponente cattedrale gotica, è il cuore pulsante dell’intera città. Qui si concentra il maggior numero di turisti, ristoranti e mercatini. Per godere a pieno della sua bellezza è meglio passarci alla sera tardi, quando il rumore e la frenesia dello shopping natalizio sono ormai andati a dormire e, nel silenzio della notte che sta per arrivare, la si può ammirare in tutto il suo suggestivo splendore.

Una luminaria enorme e quasi accecante che è sistemata all’inizio di Rue Des Grandes Arcades, subito dopo il ponte che valica il fiume e conduce alla parte centrale della città, recitaStrasburgo Capitale del Natale”. I negozi di biscotti, le sale da tè, i fiocchi di neve che con tanta facilità cadono dal cielo, la giostra con i cavalli di Place Gutemberg e le tendine a quadretti sulle finestre dei winstub della Petite France, bastano a tutti i turisti per assentire a quest’azzeccata definizione.

Testo di Serena Cirini - foto concessa da ATOUT FRANCE

Sigla.com - Internet Partner