Milano Golosa 2014 nel racconto dei protagonisti

19/10/2014

Conoscere, fare, assaggiare: su queste tre linee ha preso il via lo scorso 11 ottobre Milano Golosa, la kermesse dedicata al mondo dell’enogastronomia ideata dal gastronauta Davide Paolini. Tre giorni di intensa attività, nel corso dei quali il pubblico ha potuto acquistare prodotti di grande eccellenza provenienti da tutta Italia, molto spesso difficilmente reperibili nei tradizionali canali distributivi. Una ghiotta occasione per aziende e consorzi di accendere un faro sulle loro proposte e comunicare novità e programmi futuri al pubblico e agli organi di informazione.

“Abbiamo un programma di fine anno intensissimo” – ha anticipato Arturo Stocchetti, presidente U.VI.VE – “e già oggi cominciamo a comunicare che a breve saremo a Roma, dove presenteremo l’attività che andremo a realizzare a New York e Chicago. Sarà un programma molto intenso in cui faremo conoscere la nostra realtà di Unione Vini Veneti, da Roma al Canada a New York e Chicago. È un’attività di promozione che facciamo ormai costantemente, tutti gli anni, per mostrare le nostre peculiarità: all’interno dell’Unione ci sono 21 consorzi, grandi e piccoli, ma ciascuno importante e con una sua storia da raccontare. Siamo quindi orgogliosi di andare per il mondo a presentarci.”

“Ci aspettiamo per 2015 sicuramente una grande crescita” – ha dichiarato Stefano Zanette, presidente del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc – perché stimiano di avere una produzione in bottiglia di oltre 40 milioni, rispetto all’imbottigliamento del 2014: sono numeri molto importanti, che hanno bisogno di un rilevante sostegno nella promozione e nella comunicazione. Abbiamo individuato da tempo ormai tre asset principali: la cultura, lo sport e l’italian style, che speriamo ci possano permettere appunto di sostenere questa crescita.”

“Nell’ambito della cultura – ha continuato Stefano Zanette – ci sono esempi importanti, come il rapporto che abbiamo instaurato con l’Hermitage di San Pietroburgo: abbiamo in programma delle mostre significative che coincideranno con il periodo di Expo. Con lo sport siamo impegnati su vari fronti. Il principale, quello che ci dà una visibilità a livello internazionale, è il Mondiale Superbike. Poi siamo reduci da una Barcolana: eravamo presenti ieri a questa manifestazione che coniuga la passione per il mare con l’amicizia, la freschezza, la voglia di gioire assieme. Quindi l’impegno sarà molto sostanzioso e speriamo di riuscire a sostenere lo sforzo che le nostre aziende fanno nei mercati internazionali.”

Milano Golosa è proprio un’occasione strategica – ha aggiunto Aldo Lorenzoni, direttore del Consozio del Soave – in un momento particolare nella vita di tutti i nostri produttori e dei nostri consorzi. Siamo a Milano, che sarà la capitale del gusto, del buongusto e dello stile italiano, non solo del vino ma dell’enogastronomia in generale, per tutto il 2015: era importante esserci. Una bella manifestazione per raccontare i nostri progetti in chiave Expo, sia per il Soave sia per il Durello. È una sfida importante per noi: pensiamo al sistema dei vini vulcanici, con il Soave capofila, che comprende 7 regioni e quasi 12 consorzi e ha tantissimi progetti per il 2015. Partiamo da Milano Golosa per chiudere a Expo.”

Alti Formaggi – ha spiegato il segretario dell’associazione Vittorio Emanuele Pisani – si presenta con i suoi prodotti, Provolone Valpadana Dop, Taleggio Dop e Salva Cremasco Dop, a questa importante manifestazione del settore gourmand e operatori di settore. Per noi Milano Golosa è un’iniziativa rilevante: partecipiamo con i nostri prodotti affinchè il consumatore e l’operatore possano conoscerli e riconoscerli rispetto alle caratteristiche che devono manifestare. Quindi caratterizzazione territoriale, garanzia sulla materia prima e sull’intera filiera, in modo tale che i formaggi siano non solo importanti prodotti da acquistare, ma anche ingredienti da utilizzare in cucina con una certa costanza. Alti Formaggi diventa così un punto di riferimento sia per gli operatori sia per il consumatore.”

Fra i tanti eventi organizzati all’interno della manifestazione, da ricordare la consegna dei premi ai ristoranti risultati vincitori del sondaggio Il Ristorante dell’Anno, organizzato in partnership con Saporie.comMilano Golosa 2014 ha chiuso i battenti registrando un notevole incremento di presenze e richieste di partecipazione da parte delle aziende. Grande quindi la soddisfazione dell’organizzatore e grande anche l’attesa di tutti per l’edizione 2015, anno dell’Expo.

Milano Golosa 2015 – ha concluso il gastronauta Davide Paolini – sarà qui e sarà un’edizione speciale. Devo dire che moltissimi dei nostri espositori hanno già chiesto di ritornare e io li invito a fare presto, perché quest’anno abbiamo dovuto lasciare fuori 20 aziende e il prossimo anno, viste le richieste che ci sono già di molti che si sono detti pronti a sottoscrivere l’iscrizione, si presenta abbastanza bene. Speriamo che anche l’Expo vada bene!”

Sigla.com - Internet Partner