Milano Whisky Festival & Fine Rum 2015

Milano

14/11/2015 - 15/11/2015

Milano Whisky Festival & Fine Rum 2015

Per un intero weekend il capoluogo milanese si trasforma in un vero tempio per gli appassionati di distillati. Dal 14 al 15 novembre 2015 l'Hotel Marriott di Milano ospita, infatti, la decima edizione del Whisky Festival & Fina Rum proponendo in degustazione oltre 2000 etichette, per la gioia di tutti i palati e le tasche: i distillati - si va dai whisky e rum di lungo invecchiamento (anche oltre i 40 anni) ai whisky molto rari di distillerie non più esistenti -  partono dai 3 euro al bicchiere e la maggior parte non arriva a superare i 5 euro. Un'ottima occasione, insomma, per trovare il meglio delle distillerie scozzesi riunite tutte per l'occasione in un'unica sala di oltre 800 mq.

A disposizione dei visitatori presenti anche delle bottigliette di capacità pari a 6 cl da riempire con i distillati che più si desidera e da degustare  a casa tranquillamente seduti su una comoda poltrona o a tavola con gli amici. Per chi trovasse la propria etichetta prediletta o volesse acquistare una bottiglia per sé o come regalo, tutti gli espositori proporranno, inoltre, in vendita i loro prodotti, magari praticando un prezzo particolare dedicato esclusivamente all’ambito della manifestazione. E, per chi non potesse trasportare i propri acquisti, Milano Whisky Festival & Fine Rum si occuperà di farli spedire direttamente a casa con corriere TNT convenzionato.
 

MILANO WHISKY FESTIVAL & FINE RUM
Hotel Marriott - Via Washington 66, Milano
Apertura al pubblico:
Sabato 14 novembre dalle 14.00 alle 24.00
Domenica 15 novembre dalle 14.00 alle 21.00
Ingresso gratuito (previa registrazione all'ingresso)
Kit degustazione: bicchiere, porta-bicchiere e guida al whisky 2016 € 5.00
Degustazioni a partire da € 3.00
Per informazioni: info@whiskyfestival.it

RUM & WHISKY...ALLA SCOPERTA DELLE ORIGINI

Quante volte è capitato di uscire per andare a bere qualcosa con gli amici e sentire ordinare whisky o rum? Sembrerà assurdo, ma in Italia sono in molti, soprattutto tra i ragazzi, a non conoscere fino in fondo la differenza tra questi due distillati. Il whisky tra i due è il più pregiato e viene prodotto dalla distillazione del grano o del malto fermentato e invecchiato in botti di rovere. Il rum, invece, si ottiene dalla distillazione della canna da zucchero
Ma chi ha inventato il whisky? Gli scozzesi affermano di essere stati loro, ma gli irlandesi fanno lo stesso. Secondo gli storici, però, il merito è equamente distribuito, in quanto i primi a fabbricare una bevanda analoga, nel 500 d.C., furono i vichinghi gaelici, che dominavano su gran parte del Mare d'Irlanda e della Scozia occidentale. A riprova di ciò, il nome whisky nasce dalle parole gaeliche uisge beatha, che significano acqua della vite e, con il successivo passaggio alla lingua inglese, uisge beatha diventa usquebaugh, ma anche whiskybae. Da quest'ultima parola si è poi arrivati al nome che oggi tutti conosciamo e utilizziamo.

E il rum da dove proviene? Dalle isole caraibiche, Cuba e le Barbados sicuramente le prime. Inizialmente era considerato un liquore molto economico, bevuto solo da schiavi e pirati, e usato molto come merce di scambio nel XVII secolo tanto che la marina inglese cominciò a distribuirlo come porzione giornaliera ai marinai. Agli inizi del XIX secolo il rum cresce di qualità grazie al “padre” di tale liquore, Pietro Diago che migliorò le tecniche di conservazione e di stagionatura, rivoluzionandone la storia. Oggi la produzione avviene negli stati del Centro America a causa dei forti regimi che sono entrati in vigore a Cuba e nelle isole limitrofe, anche se le cose stanno gradualmente cambiando. Tra i più noti di origine cubana troviamo l’Havana Club, il Bacardi ed il Matusalem, mentre il Mount Gay viene dalle Barbados.

di Enzo Di Monte
 

Sigla.com - Internet Partner