MondoMerlot, si celebra il vitigno cittadino del mondo

21/10/2015

MondoMerlot, si celebra il vitigno cittadino del mondo

In un piccolissimo paese del Trentino, Aldeno, c’è un Concorso che si è fatto conoscere in tutta Italia perché celebra e premia il Merlot. Il vitigno a bacca nera è francese, affonda le sue radici in Gironda ed è particolarmente diffuso nell’area di Bordeaux, dove, insieme al Cabernet, ha dato vita ad alcuni tra i vini più famosi del mondo. Anche nel nostro Paese il Merlot ha trovato un ambiente ideale alla sua diffusione. All’inizio si è accasato soprattutto in Friuli, Trentino, Veneto ed Emilia Romagna per poi adattarsi bene anche a climi molto diversi come quelli del Sud, Sicilia compresa. L’appellazione che gli viene data, insomma “cittadino del mondo”, è più che mai giusta visto che, ormai, il Merlot è davvero un vitigno diffusosi in tutto il mondo. Ebbene, da sedici anni, il comune di Aldeno ospita MondoMerlot, una manifestazione dedicata al vitigno e alle sue espressioni in Italia. Uno dei momenti più interessanti della manifestazione è il Concorso dedicato al Merlot patrocinato dal Ministero delle Politiche agricole. Ogni anno una giuria di giornalisti, sommelier e degustatori premia i vini da vitigno in diverse categorie. Quest’anno, i campioni giunti sono stati 115. Questi i premiati.
 
Gran medaglia d’oro Miglior Merlot d’Italia
Abundantia, Maremma Toscana Doc 2011, Rigoloccio. Si tratta di un Merlot in purezza che nasce nel grossetano e matura per 18 mesi in barrique di rovere francese di secondo e terzo passaggio. Rosso rubino scuro, profumo intenso, ampio ed elegante da abbinare a carni rosse, formaggi stagionati e cioccolato fondente.
Miglior Merlot Trentino
Pivier, Vigneti delle Dolomiti Igt 2011, Agricola Cesconi. Le uve di questo Merlot provengono da un unico vigneto, nella Valle dei Laghi, un cru. La zona è molto particolare ed è influenzata dalla vicinanza del Garda; i suoli sono limosi e argillosi. Il vino fa barrique di I e II passaggio per almeno 12 mesi.
Doc e Docg annate 2013 e 2014
Huberfeld, Alto Adige Doc 2013, Cantina Produttori San Paolo. Rosso intenso, gusto pieno e corposooltre che lunga persistenza sono le caratteristiche di questo Merlot che nasce sulle colline di San Paolo. Interessante con la selvaggina, piatti di carne classici e formaggi stagionati.
Siebeneich, Alto Adige Doc Riserva 2013, Cantina Produttori Bolzano. Proviene da uve sulle colline intorno a Terlano in terreni sabbiosi, di roccia disgregata caratterizzati da un microclima caldo.
Sileno, Toscana Igt 2013, Sator. Merlot in purezza, affina in barrique di rovere di primo e secondo passaggio. Ha un bel colore rosso rubino con note violacee, profumo tipici di frutti rossi, note speziate e balsamiche. Ottimo compagno di carni, arrosti e selvaggina.
Doc e Docg annate precedenti
Abundantia, Maremma Toscana Doc 2011, Rigoloccio
I’Rennero, Suvereto Doc 2011, Gualdo del Re. Siamo in maremma, in Toscana con un vino che è già stato premiato in passato come Miglior Merlot d’Italia. Interessante, di carattere, elegante, ricorda il ribes, i mirtilli e le spezie.
Merlot, Colli Orientali Friuli Doc 2012, Vigne Fornasari.
Riverbero, Langhe Rosso Doc 2008, Le Vigne di Ca’ Nova. Merlot di Langa, rosso rubino intenso, con sentori di frutta rossa e liquirizia, gusto pieno e strutturato, eccellente con le carni rosse e i formaggi a lunga stagionatura.
Igt Annate 2013/2014
Chieto, Veneto Igt 2013, Cescon. Come il suo nome richiama questo vino esprime calma e tranquillità; a base di Cabernet Sauvignon e Merlot è l’espressione della terra del Piave. Un vino complesso.
Monte Cervo, Alto Mincio Igt 2013, Tenuta Maddalena. Nasce nel mantovano, è un vino importante e di grande eleganza. Ricorda le spezie, il pepe nero e la liquirizia, di corpo e discretamente sapido. Eccellente con le tagliate di carne.
Girolamo, Toscana Igt 2013, Castello di Bossi. Da piante di 35 anni di vita nasce questo Merlot toscano che si presenta con un profumo straordinario e un gusto in continua crescita. Morbido e setoso.
Ghitto di Naldo, Toscana Igt 2013, Podere Ristella. In blend con Sangiovese e Cabernet Sauvignon, trascorre sei mesi in botte di rovere e affina sei mesi in bottiglia.
Igt Annate precedenti
Inkiostro, Colli Aprutini Igt 2011, Valori. Nasce sulle colline di Sant’Omero, in provincia di Teramo, in Abruzzo. Affina 12 mesi in barrique.
Sogno, Lazio Igt 2010, Cantina Sant’Andrea. Un mix tra la morbidezza del Merlot e l’austerità del cesanese. Scuro, impenetrabile, complesso, con ricordi di tabacco e vaniglia sapientemente miscelate alle note di polpa rossa. Ottimo con brasati e arrosti.
Lamaione, Toscana Igt 2011, Marchesi de Frescobaldi. Espressione potente del Merlot, prodotto nella Tenuta di CastelGiocondo a Montalcino.
 
In programma, ad Aldeno, dal 23 al 25 ottobre ci sono anche tasting, mostre e showcooking. Per saperne di più www.mondomerlot.it
 
di Elena Caccia

Sigla.com - Internet Partner