Napoli, Caserta, Benevento. Che birra, ragazzi!

05/11/2015

Napoli, Caserta, Benevento. Che birra, ragazzi!

Sono tanti i produttori di birre artigianali oggi in attività in Campania: poco meno di 50. E tanti sono quelli interessanti. Settimana scorsa vi ho accompagnati da Simone della Porta (Il Chiostro) e Vincenzo Serra (Birrificio dell’Aspide); tempo addietro, scrivendovi di abbinamento pizza e birra, avevo accennato al birrificio Sorrento di Giuseppe Schisano e Francesco Galano, uno dei più legati al proprio territorio che abbia mai trovato in Italia.
 
Oggi vi accompagno anzitutto al birrificio Karma, più che un’azienda, la creatura di Mario Cipriano, fondato oramai otto anni fa, con vari cambi di rotta, sede e impianto in primis, finalmente è riuscito a realizzare quello che voleva lui, o meglio a completare il suo sogno.
Conoscendo però Mario, sempre indaffarato, sempre preso da idee, meglio non dare nulla per scontato. A casa mia non manca mai il suo Luppolo Amaro, un amaro digestivo di alcol e luppoli perfetto per un dopo cena, al quale i miei amici (e io) sono oramai dipendenti, ma ovviamente le sue birre non sono da meno, anzi. Anni fa a colpirmi fu Na’ Tazzulella ‘E Cafè, una birra prodotta con il caffè Jamaica Blue Mountain, calda, alcolica e accogliente (purtroppo oggi va quasi tutta all’estero, lasciandocene giusto qualche goccia…), oggi mi piacciono particolarmente la LemonAle, con agrumi della costiera amalfitana, fresca e sempre piacevole e la Centesimale, caratterizzate da mosto cotto di pallagrello e la mela annurca, ricca, ma non eccessiva e ovviamente stagionale (disponibile da ottobre a marzo). Due birre territoriali, che raccontano al meglio i gusti e la storia di Mario e che permettono di capire ancor meglio le altre sue birre, più canoniche, ma non meno di carattere.
 
Altra interessante realtà locale è Maneba, birrificio aperto nel 2009, con una bella crescita di carattere nelle birre, poi Nello Marciano, birraio e fondatore, ha deciso di aderire al progetto Eccellenze Campane, dove si possono trovare alcuni tra i migliori prodotti culinari di Napoli e dintorni. Qui Nello, in attesa di far partire il birrificio interno a questa intrigante struttura commerciale, intelligentemente, ha fatto fare un passo indietro alle sue birre, per renderle più semplici per la nuova clientela, riprendendo quasi da zero il suo percorso. La Oro di Napoli e la Vesuvia restano, per me, due ottime birre, che raccontano, sin dai nomi, il territorio in cui Nello è nato e cresciuto.
 
E poi vi consiglio di andare a bere da Mario D’Addio, alla sua Historia Birreria, che si sviluppa all’interno del castello dei baroni locali. Ad accogliere i clienti, nella prima sala, ci pensa uno spettacolare bancone, in stile imperiale britannico, mentre altre sale occhieggiano alla tradizione brassicola bavarese. Leggendo ci si potrebbe fare l’idea di un locale kitsch e senz’anima; tutt’altro: Historia è un luogo accogliente, caldo, ricco di storia e fascino e, soprattutto, Mario e il suo braccio destro, Sebastiano Pucella vi accompagneranno in un vero mondo di sapori, perché l’attenzione non è solo sulle birre artigianali, ma anche sul cibo e sugli abbinamenti. Qui potrete degustare anche la De’Rinaldi, la birra che Mario Cipriano di Karma e Mario D’Addio hanno pensato per consolidare la propria amicizia, per lo spirito di fare qualcosa insieme, con un risultato, a dire poco, interessante!
 
 
Gli indirizzi giusti
Karma
via Marmaruolo, 81011 Alife (Caserta)
0823.91.82.86
 
Sorrento
via Nastro d'Oro 19, 80061 Massa Lubrense (Napoli)
081.87.73.708
www.birrificiosorrento.com
 
Maneba
via Palma 181, 80040 Striano (Napoli)
081.82.76.637
www.birramaneba.it
 
Historia Pub
Largo Castello 10, 82030 Puglianello (Benevento)
0824.94.60.72

di Andrea Camaschella

Sigla.com - Internet Partner