Nocciola Day

07/12/2012

Cip&Ciop, gli scoiattolini più amati dalla tv, fanno scorta tutto l'anno di nocciole e custodiscono questo frutto come un tesoro. Dovremmo fidarci di più del loro istinto e rivalutare il posto che riserviamo a questo frutto nella dieta di tutti i giorni. La nocciola è un alimento vegetale con un alto valore nutrizionale, poiché è ricca di vitamina E, fibre e polifenoli, mangiarne circa trenta grammi al giorno, come suggerisce la  D.ssa Francesca Ghelfi, esperta in alimentazione e nutrizione, aiuta a prevenire l'insorgere di malattie cardiache o coronariche, altre collegate al diabete, a mantenere bassi i livelli di colesterolo “cattivo” e dei trigliceridi, e ad aumentare quelli di “colesterolo buono”. L'Associazione Nazionale Città della Nocciola con il supporto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali, ha organizzato per sabato 15 dicembre 2012 la prima Giornata Nazionale della nocciola, lo scopo dell'iniziativa è quello di sensibilizzare l'opinione pubblica verso l'importanza nutrizionale della nocciola, la necessità di introdurre questo alimento nella nostra dieta, presentare le diverse qualità di nocciola italiana, stimolare il turismo della nocciola e le escursioni in questi splendidi territori italiani. La nocciola è presente in molte preparazioni dolci e salate, torte, primi e secondi piatti, la sua farina è senza glutine e può migliorare il sapore delle preparazioni per celiaci.

L'Italia è il secondo produttore nazionale di nocciole, dopo la Turchia, ed è l'unico Paese a vantare tre riconoscimenti europei di qualità: la Nocciola Giffoni Igp, la Nocciola Romana Dop e la Nocciola Piemontese Igp. Per tutelare e promuovere questo patrimonio si è deciso di istituire la Giornata Nazionale della Nocciola. Il 15 dicembre i 230 Paesi Italiani produttori di nocciole e le città di Milano, Torino e Napoli festeggeranno la nocciola.
La produzione della nocciola in Italia avviene principalmente in quattro regioni: Campania, Piemonte, Lazio e Sicilia. In Sicilia sono la catena dei monti delle Nebrodi la zona in cui si coltiva il nocciolo e si producono affermate qualità, quali la Curcia, la Carrello, la Ghirara, le Minnulare. Un territorio, quello siciliano, da esplorare per conoscere le nocciole e tutte le eccellenze italiana qui prodotte. In Campania sono due i territori dove si coltiva il nocciolo: Avella che vanta una tradizione millenaria e il cui nome deriva da quello latino della nocciola: nux avellana, e Giffoni, che identifica i dodici paesi dove si produce la tonda di Giffoni Igp. In queste zone si produce anche olio extravergine di oliva, vino e caffè, quest'ultimo alimento viene spesso associato alla nocciola, il caffè con crema di nocciole campano è insuperabile. Per il 15 dicembre, la Giornata Nazionale della Nocciola, lo chef Paolo Barrale del ristorante stellato Marennà di Feudi San Gregorio proporrà un menu a base di nocciola Giffoni Igp, alla presenza del Consorzio di Tutela della Nocciola di Giffoni Igp. A Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno, le nocciole compariranno, nell'evento “Divino Natale”, nella forma di crema di caffè, biscotti alla nocciola, nocciole tostate e granella di nocciola. Ad Avella si festeggerà in piazza con un aperitivo alla nocciola, stand di artigiani, musica e visite guidate. Anche in Calabria si festeggia la nocciola, quella calabrese, con una serie di laboratori e incontri formativi con agronomi del consorzio e in serata animazione e degustazione di prodotti tipici a base di nocciola in piazza del popolo a Torre di Ruggiero.
Nel Lazio si coltiva la tonda gentile romana Dop, in particolare nei Monti Cimini, in provincia di Viterbo. A Roma per il Nocciola Day è stato organizzato un programma ricco di attività: presso la Nuova Fiera “Arti e Mestieri Expo” nello spazio di “Res Tipica” si potrà firmare una dedica sulla parete “NocciolaWall”. Per le 17,30 è previsto NoccioliAmo un laboratorio didattico sulla nocciola con la Noccio-Tester dell'Assoziazione Irma Brizi, che condurrà una degustazione guidata di nocciole e creme spalmabili, lei ha fatto molto per difendere la qualità della nocciola e la valorizzazione di questo prodotto, il Panel d'assaggio Ufficiale della Nocciola che ha creato e si svolge annualmente dal 2003, è simbolo dell'alta qualità sempre presente nelle nocciole italiane. Alle 18:30 seguirà il taglio della torta Nocciola Day per mano del presidente dell'associazione: Rosario D'Acunto. Anche in Umbria si festeggia, addirittura con il weekend della Nocciola, gli agriturismi e ristoranti in festa proporranno menu a base di nocciola.
Il Piemonte è la patria della Nocciola Tonda Gentile Trilobata, Nocciola Piemonte Igp, proveniente soprattutto nella zona del Monferrato Basso e della Langa Selvaggio, nei borghi di Cravanzana e Cortemila, Lazio. A Cortemila il nocciola day ha contagiato i ristoratori che proporranno piatti salati a base di nocciola. A Castellero d'Asti, invece, per il 15 dicembre, è stata organizzata la visita guidata: “Storie e Segreti della Tonda Gentile”.

Per prepararvi al Nocciola Day vi diamo qualche indicazione per riconoscere le tre tipologie di nocciole premiate. La Nocciola di Giffoni Igp ha una forma tonda ed è caratterizzata da un'alta pelabilità, una croncantezza medio alta, un profumo intenso e sentori di caramello, aroma più semplice da percepire se si spezza il frutto coi denti e poi si riscalda nella mano per un paio di minuti. La Nocciola Romana Dop ha invece una media pelabilità ed è pertanto più semplice riconoscerla, una croccantezza leggero-media e un aroma medio-intenso con sentori di crosta di pane e caffè tostato. Infine, la Nocciola Piemonte Igp, o Tonda Gentile Trilobata, è riconoscibile dalla forma sferica, l'alta pelabilità, la croccantezza media e l'aroma medio di crosta di pane.

Buon NocciolaDay a tutti!!! I Territori della nocciola italiana vi aspettano tutto l'anno, ma festeggiate insieme a loro in questo giorno speciale!

www.nocciolaitaliana.it

di Maria Spadaro

Sigla.com - Internet Partner