Oggi è il Food Revolution Day!

17/05/2013

Oggi è il Food Revolution Day!

Il 17 maggio è la data scelta dalla Jamie Oliver Foundation per la seconda edizione del Food Revolution Day, una giornata internazionale interamente dedicata a diffondere in tutto il mondo la cultura del buon cibo. Quando ci si mette a tavola bisognerebbe sempre ricordare che le buone maniere non sono solo quelle che indicano l’ordine da seguire per apparecchiare: ci sono, infatti, anche altre regole che si devono rispettare quando si vuole affrontare il momento del pasto in modo corretto. Mano destra sul tavolo, tovagliolo sulle ginocchia e forchetta sulla sinistra non bastano per dar prova della propria educazione alimentare.

Lo sa bene Jamie Oliver che, diventato ormai uno dei personaggi inglesi più conosciuti al mondo, ha deciso di combattere una feroce battaglia contro l’obesità a colpi di alimenti sani e ricette ipocaloriche. Stanco di vedere genitori troppo presi dai loro impegni per dedicare del tempo alla preparazione di piatti genuini per i loro figli, il cuoco britannico ha deciso d’indire quella che lui stesso ha definito come una rivoluzione.

La lentezza, la cura, la pazienza, il rispetto della tradizione locale e l’utilizzo dei prodotti tipici dovranno essere gli unici ingredienti di questo venerdì all’insegna della corretta alimentazione. Per approfittare al meglio di quest’occasione, sarebbe bello che persone di tutte le età potessero ritrovarsi a casa, a scuola o nei luoghi di lavoro per preparare tutti insieme qualcosa di buono al motto dell’iniziativa: “Cucinalo, condividilo, vivilo”.

La prima edizione del Food Revolution Day ha coinvolto oltre 600 città in 62 Paesi dove si sono alternati oltre mille eventi. Nel 2013, il successo non può che ripetersi e, infatti, sono addirittura 64 gli Stati che hanno aderito alla rivoluzione, Italia compresa. 
A Torino, per esempio, sarà Marcela Senise (la Foodsitter) l’ambasciatrice dell’iniziativa che, ogni giorno, grazie al suo blog mangiachetifabenebimbo.com aiuta adulti e bambini a stabilire un rapporto equilibrato e corretto con l’alimentazione. Alcuni tra i migliori locali della città ospiteranno aperitivi, colazioni, merende e degustazioni per avvicinare il pubblico al piacere di gustare il sapore autentico dei prodotti di una volta.
Milano farà le cose in grande e, dal 17 maggio al 25 giugno, ospiterà centocinquanta eventi dedicati al mondo della gastronomia in occasione della Milano Food Week. Inoltre, tutti i ristoranti saranno invitati a inserire nei loro menu dei piatti per bambini che rispettino le indicazioni nutritive dettate dal regolamento del Food Revolution Day.
Domenica 19 maggio, a Napoli, i più piccoli diventeranno chef per un giorno e, insieme alle loro mamme, impareranno grazie a “Cooking for Mama” che mangiar sano può essere anche molto divertente.

Approfittiamone allora per riunirci tutti insieme e passare qualche piacevole ora in compagnia della buona cucina. Da italiani dobbiamo accogliere a braccia aperte il gustoso invito di Jamie Oliver!

di Serena Cirini

Sigla.com - Internet Partner