Oliva La Bella di Cerignola

Considerata la più grande oliva da tavola del mondo, la Bella di Cerignola ha origini molto antiche. Secondo alcuni questa cultivar deriverebbe dalle olive Orchite dell’antica Roma, secondo altri sarebbe stata introdotta nel territorio di Cerignola dagli spagnoli intorno al 1400, per questo è chiamata anche Oliva di Spagna.
 
L’oliva Bella di Cerignola è diffusa prevalentemente nel comune di Cerignola e, in misura ridotta, nei comuni dell’antica Daunia, nella grande pianura del Tavoliere delle Puglie. Nell’anno 2000 ha ottenuto la registrazione europea come La Bella della Daunia Dop, grazie al suo valore alimentare derivante dall’ambiente particolare in cui viene coltivata, oltre che dalla storia e dalle tradizioni del territorio.

Questa varietà di oliva ha una forma elissoidale e allungata ed è grande e voluminosa. La sua polpa è soda e dolce e ha un gusto piacevolmente fruttato. Si fa apprezzare da sola, in insalate fresche e in abbinamento a carni delicate come coniglio e tacchino.
 
La linea Sapori&Dintorni Conad, da sempre attenta alla tutela delle eccellenze agroalimentari del territorio, annovera questo straordinario prodotto tipico pugliese nella gamma della sua ricca offerta.

Sigla.com - Internet Partner