Oscar del vino 2013

05/06/2013

Oscar del vino 2013

Sono meno conosciuti di quelli consegnati a Los Angeles, eppure hanno la stessa capacità d’inebriare il pubblico. Di cosa stiamo parlando? Si tratta degli Oscar del vino 2013 che, in questi giorni, sono stati assegnati all’Hotel Rome Cavalieri, nel cuore della città eterna. Quella che è appena finita, è stata un’edizione molto importante per la cerimonia che, dopo aver vinto il contenzioso legale con l’Accademia di Los Angeles, si è riappropriata del suo nome originale, dopo qualche anno d’interruzione.

L’entusiasmo per questa vittoria traspare dalle parole di Franco Maria Ricci – direttore di Bibenda e creatore degli Oscar del vino – che ha voluto sottolineare come quest’edizione sia stata caratterizzata dal “sapore della vittoria”.
Protagonisti della serata sono stati sicuramente i vini migliori d’Italia che, divisi per categorie, sono stati valutati dalla giuria. Ad aggiudicarsi la medaglia più ambita e preziosa sono stati il Sassicaia 2009 e lo Chardonnay 2010, rispettivamente il miglior vino rosso e il miglior vino bianco dell’anno.

La Puglia si è confermata la regione regina della categoria dedicata ai vini rosati grazie al riconoscimento assegnato al Five Roses Anniversario 2011 Leone De Castris. Pareggio nella categoria più frizzante: quella dedicata alle bollicine. Nella sezione vino spumante si è registrato un ex-aequo tra il Franciacorta Gran Cuvee Brut 2007 Bellavista e il Gran Cuvee XXI Secolo 2007 Cantine D'Araprì.

Frans Haas si è aggiudicato il premio come miglior vino dolce con l'Alto Adige Moscato Rosa 2010, mentre il Trebbiamo d'Abruzzo Vigna Capestrano 2010 Valle Reale di Leonardo Pizzolo ha vinto il riconoscimento come miglior etichetta. Arriva sempre in Franciacorta, il premio come miglior vino secondo il rapporto qualità-prezzo che è stato consegnato al Franciacorta Cuvee Prestige Cà del Bosco. Il premio come miglior azienda, invece, è stato andato alla cantina di Antonio Capaldo, Feudi di San Gregorio con Fiano di Avellino Pietracalda 2011.

Ha debuttato quest’anno anche una speciale categoria dedicata agli oli. Parità di riconoscimenti per i tre nominati: olio extravergine di oliva frantoio muraglia, olio extravergine di oliva biologico Monterisi, olio extravergine di oliva raggiolo denocciolato felsina.

di Serena Cirini

Sigla.com - Internet Partner