Premio Terriccio. Angela Nanetti vince la prima edizione

15/06/2015

Angela Nanetti con Gian Annibale Rossi di Medelana

Angela Nanetti con Gian Annibale Rossi di Medelana

Angela Nanetti con Gian Annibale Rossi di Medelana

È Angela Nanetti la vincitrice della prima edizione di Premio Vino del Terriccio. Il Romanzo nella Storia. Il concorso letterario ideato da Gian Annibale Rossi di Medelana, titolare di Castello del Terriccio, e dedicato al miglior romanzo storico ambientato in un’epoca compresa tra il 1066 (battaglia di Hasting) e il 1815 (Congresso di Vienna).

Con Il Bambino di Budrio (Neri Pozza) – romanzo che narra il tormentato rapporto nella metà del XV secolo tra un maestro troppo ambizioso e un allievo dal talento straordinario – la scrittrice bolognese ha avuto la meglio sui finalisti Pierluigi Panza (L’inventore della dimenticanza) e Sally O’ Reilly (La dama nera) e conquistato il favore della giuria composta da Niccolò Capponi, Tommaso di Carpegna Falconieri e Paolo Mieli.
«Il mio romanzo, prima di Neri Pozza, è stato rifiutato da molti editori. Questo premio oggi - ha commentato la commossa Angela Nanetti al momento della proclamazione presso la tenuta di Castellina Marittima sabato 13 giuno 2015 - è una grande vittoria, che dedico a mio marito, senza cui questo successo non sarebbe stato possibile».

Un premio tutto al femminile quello del Terriccio. Affianco al riconoscimento di Angela Nanetti, che ha ricevuto un assegno da 20.000 euro e una preziosa bottiglia Magnum di Lupicaia 2005, una speciale menzione d’onore è stata attribuita ad Alessandra Necci. I libri dell’autrice romana – l’ultimo Il Diavolo zoppo e il suo Compare edito da Marsilio – si sono segnalati all’attenzione della giuria in virtù della precisione e attendibilità evidenziate nella ricostruzione dei differenti contesti storici.

Il Premio Vino del Terriccio non termina qui. Ad agosto (le date sono ancora in via di definizione), in occasione della rassegna "Una Montagna di Libri", la scrittrice Angela Nanetti incontrerà il pubblico ampezzano e terrà una lection magistralis sul romanzo vincitore del concorso.

Ci sarà un’edizione 2016 per il Premio Vino del Terriccio? «L’anno prossimo è confermato il concorso – ha confidato a Saporie.com il cavalier Gian Annibale Rossi di Medelana – e mi piacerebbe che il periodo storico della competizione rimanesse invariato, per mantenere una giusta distanza dai fatti narrati. Il mio desiderio per l’anno prossimo, però, è un respiro ancora più internazionale».

di Alessandra Cioccarelli

Sigla.com - Internet Partner