Qual è la differenza tra calore diretto e indiretto

Conoscere al differenza tra calore diretto e indiretto (e quando usare uno, l'altro o entrambi) è la differenza fondamentale tra un grigliatore principiante e un professionista. Il calore diretto vi regalerà dei magnifici segni della griglia sul cibo su una fiamma importante, mentre il calore indiretto porterà la carne a temperatura e vi aiuterà a preparare anche i dessert sulla griglia. La differenza è dove il cibo viene disposto in relazione alla fonte di calore. 

Impara anche: 5 trucchi per cucinare con la ghisa sulla griglia

La differenza tra calore diretto e calore indiretto

Calore diretto e indiretto sono entrambi termini che si riferiscono alla griglia o a cucinare su fiamma libera. Il calore diretto significa che si cuoce il cibo direttamente sulla fonte di calore (che sia carbonella, gas o legno), mentre cucinare con il calore indiretto si riferisce a cucinare vicino a una fonte di calore. Una combinazione tra calore diretto per sigillare seguito da calore indiretto per una cottura lenta e lunga, è una delle maniere più intelligenti di usare la griglia. 

Impara anche: Come cucinare la pizza sulla griglia

Il calore diretto

Il calore diretto è esattamente quello che sembra: cuocere il cibo direttamente sulla fonte di calore. Nel caso della griglia, ci riferiamo alla fiamma. Il calore diretto è responsabile dei meravigliosi segni della griglia sul cibo, degli hamburger succosi e delle verdure croccanti grigliate. È perfetto anche per cibo con una cottura rapida come verdure, hot dog, pesce e crostacei, specialmente gamberi. Il fuoco diretto è favoloso anche per sigillare la carne e dargli colore oltre a una superficie croccante.

Prova la ricetta: Hamburger con straccetti di carne, ricotta e avocado

Il calore indiretto

Il calore indiretto è una zona di cottura creata vicino a una fonte di calore. Il cibo sta ancora cuocendo sulla griglia o sul fuoco, ma quando si applica un calore indiretto al cibo significa che state cucinando in una zona riscaldata dalle fiamme ma non in contatto diretto. Le patate chiuse in un foglio di alluminio e lasciate vicino alla carbonella quando fate un falò in campeggio, sono cotte con il calore indiretto. I polli interi o le costolette cotte sulla griglia senza essere esposte alla fiamma diretta, sono cotte con il calore indiretto. Il barbecue tradizionale funziona sempre con il calore indiretto. 

Impara anche: 5 trucchi per grigliare le verdure

La cottura combinata

Una combinazione di calore diretto e indiretto viene chiamata cottura combinata o calore combinato. La cottura combinata è più spesso utilizzata con grossi pezzi di carne che vengono prima sigillati su fuoco alto e poi cotti lentamente su fuoco indiretto. Il pollo grigliato viene spesso cucinato con la cottura combinata: una grigliata veloce su fuoco diretto per i segni della griglia e la caramellizzazione e poi un secondo step di calore indiretto dove il cibo viene cucinato con il coperchio della griglia abbassato finchè il pollo non arriva a temperatura. Il calore combinato è perfetto anche per grigliare frutta o dessert, ma anche verdure che necessitano di una cottura prolungata.

Prova la ricetta: Crema di carote e zenzero con tartare di ananas grigliato

Sigla.com - Internet Partner