Risotto con zucca gialla ed emulsione di baccalà

Risotto con zucca gialla ed emulsione di baccalà
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

Con il risotto con zucca gialla ed emulsione di baccalà Alfredo Iannaccone propone un primo piatto molto particolare che, unendo i sapori della terra a quelli del mare, rivisita le tradizioni partenopee. La zucca gialla dell’entroterra irpino è qui accostata ai profumi dell’arancia delle colline sorrentine e al baccalà, di cui viene utilizzata solo la pelle al fine di creare un’emulsione di collagene con la quale mantecare un creativo risotto.

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 120 min . Tempo di preparazione: 90 min . Dosi per: 4 persone . Difficoltà: Alta . Calorie: Medio . Prezzo: Medio
Per il brodo vegetale:
  •  4 gambi di sedano rosso di Orbassano
  • 300 g di carote fresche
  • 2 patate a pasta bianca ricciona campana
  • prezzemolo fresco
  • pomodorini
  • 2 litri di acqua
  • grani di pepe nero
  • 3 g di fior di sale
 Per la base di zucca:
  •  1 kg di zucca lunga gialla violina
  • 200 g di scalogno
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale fino
  • pepe bianco
  • erba cipollina fresca
Per l'olio alla cipolla ramata e allo scalogno:
  • 1 cipolla ramata di Montoro
  • 2 scalogni
  • pepe bianco in grani
  • 500 ml di olio extravergine di oliva
Per il fondente di scalogno:
  • 100 g di scalogno fresco
  • 200 ml di brodo vegetale
  • erba cipollina
Per l'emulsione di collagene di baccalà:
  • 200 g di pelle di baccalà islandese
  • 200 g di olio extravergine di oliva
  • acqua
Per il risotto:
  •  300 g di riso carnaroli
  • 2 cucchiai di olio alla ramata
  • 2 mestoli di fondente di scalogno
  • 100 g di parmigiano reggiano
  • 2 mestoli di emulsione di collagene di baccalà
Per la cenere di rosmarino:
  •  300 g di rosmarino fresco
Per la decorazione:
  • 1 arancia
  • rosmarino fresco
  • cenere di rosmarino
  1. Per realizzare il risotto con zucca gialla ed emulsione di baccalà, iniziare dalla preparazione di 2 litri di brodo vegetale: tagliare la cipolla ramata a spicchi e farla abbrustolire in padella poggiata su carta stagnola per sprigionarne gli olii essenziali. Inserire la cipolla e le altre verdure in una pentola con acqua fredda e alcuni grani di pepe nero. Dopo circa 30 minuti aggiungere il sale grosso e lasciar cuocere almeno per altri 90 minuti. A cottura ultimata, filtrare il brodo e tenerlo in caldo.
  2. Tagliare la zucca in pezzi e farli stufare in un fondo di olio extravergine d’oliva e scalogno. Sfumare poco per volta con il brodo, avendo cura di lasciare la zucca integra e compatta. Quando la zucca sarà cotta aggiungere sale, pepe ed erba cipollina fresca. Tenere da parte per successivo utilizzo.
  3. Preparare l'olio alla cipolla ramata cotta in forno a termovapore: in un barattolo a chiusura ermetica, disporre alcuni spicchi di cipolla e coprire con olio extravergine d’oliva. Chiudere il barattolo e cuocere in forno a vapore per due ore a 70°C. Far raffreddare, aprire il barattolo e filtrare l’olio.
  4. Stufare lo scalogno in un fondo di olio extravergine d’oliva e pepe bianco, aggiungere poco alla volta brodo vegetale e far ridurre facendo attenzione che non si asciughi del tutto. Passare al mixer per ottenere un fondente perfetto.
  5. Preparare l'emulsione di collagene di baccalà portando a 80°C l'olio extravergine d’oliva e facendo sfrigolare la pelle. Aggiungere poche gocce d'acqua e roteare la padella, finché il composto non tirerà fuori tutto il collagene. Passare il composto al minipimer, agendo dall'alto verso il basso per ottenere un’emulsione densa e omogenea. Unire erba cipollina fresca.
  6. Per ottenere la cenere di rosmarino è sufficiente bruciare il rosmarino fresco su carta stagnola con il cannello, lasciando anche un po’ di verde nelle foglie. Tritare quindi a coltello e passare il tutto a setaccio con energia, ricavandone una polvere nera con riflessi verdi.
  7. Tostare il riso carnaroli con l'olio alla cipolla ramata. Unire quindi il fondente di scalogno.
  8. Portare a metà cottura il risotto con il brodo vegetale. Aggiungere a questo punto la zucca che darà colore e sapore al risotto.
  9. Continuare la cottura facendo asciugare il brodo quanto necessario, quindi mantecare con l'emulsione di baccalà e il parmigiano, lasciando il risotto cremoso e all'onda.
  10. Disporre il risotto in un piatto concavo; decorare con cenere di rosmarino, gocce di emulsione di collagene di baccalà e zeste d'arancia.
Sigla.com - Internet Partner