Ristorante Ai Gondolieri

Ogni angolo della città di Venezia parla di arte e di storia, così come la sosta golosa che vi proponiamo oggi, che si trova a pochi passi dal museo che raccoglie le opere dei più importanti artisti del XX secolo, il Peggy Guggenheim. Il ristorante Ai Gondolieri a Venezia, punto di incontro per i veneziani dagli inizi del Novecento, è oggi uno dei punti di riferimento della ristorazione della città ed è abitualmente frequentato sia da una clientela locale che da molti visitatori e operatori attratti dalla vicina collezione dell'ereditiera americana

"Ci troviamo al ristorante Ai Gondolieri di Venezia - racconta lo chef Alessandro Varagnolo - il locale si basa soprattutto su una cucina tipica veneziana, caratterizzata da carne e verdure di stagione".

La cucina del ristorante Ai Gondolieri, come racconta lo chef Alessandro Varagnolo "si basa soprattutto su una cucina tipica veneziana, caratterizzata da carne e verdure di stagione, come il risotto co e secole, ovvero i pezzi di carne vicino alla spina dorsale del bovino". Da ricordare anche la tacchinella in agrdolce con uvetta passita, le crespelle ripiene alla bieta e spinaci con ricotta affumicata o il fegato alla veneziana con polenta.

Per i vegetariani Ai Gondolieri c'è un menu speciale, fatto di cereali e legumi, combinati con verdure e formaggi.



di Carlotta Mariani

La carta dei vini del ristorante Ai Gondolieri segue l'Italia da Nord a Sud con circa 250 etichette, ma non tratta vini stranieri. Questo perché il locale veneziano vuole promuovere e salvaguardare la produzione enologica nazionale. Troviamo quindi il Sassicaia, il Brunello della cantina Biondi - Santi, il Barbaresco della cantina Gaja, l'Amarone di Masi, il Rosso di Felluga, il Gemoia di Vignalta, il Vulcaia Fumè e il Sauvignon del Collio della cantina Russiz.

Particolarmente curata la carta dei vini da dessert: il Torcolato del produttore Maculan in abbinamento al croccantino di riso soffiato al cioccolato oppure il Muffato della cantina Sala con il tortino di pere al caramello.

Anche i distillati sono solo italiani: provate le grappe e i distillati veneti.



di Carlotta Mariani

Sigla.com - Internet Partner