Ristorante Casa Oberrichter

Al ristorante casa Oberrichter siamo a 15 km dal confine austriaco e a 22 da quello sloveno, in un'ampia valle del Tarvisiano fra le Alpi Giulie. Qui, nel centro di Malborghetto, sorge questo locale in un palazzotto del 1400, restaurato dalla famiglia Gioitti – Nicolavchich, Marina, decoratrice d'interni, insieme al marito Silvano, artista del legno. Nel salone centrale del ristorante casa Oberrichter campeggia un pianoforte, per i concerti tenuti da Alessio Gioitti, valente tenore, nonché patron del ristorante. Al piano superiore della casa Oberrrichter, ci sono infine cinque ampie suites, insieme a un tepidarium con cromo, aroma e musicoterapia.

Il punto di forza della cucina del ristorante casa Oberrichter sono i prodotti, provenienti da aziende locali selezionate. Siamo in una zona di confine e i sapori si mescolano tra la cultura friulana, quella slovena e quella austriaca, mentre lo chef Alessio Gioitti ci mette del suo. E i piatti non mancano di stupire. La "zuppa ubriaca" è una felicissima scoperta al ristorante Ccasa Oberrichter, ma il camoscio al ginepro con gnocchetti e un'apoteosi, rafforzata dal racconto di Marina in sala, che in abito tradizionale narra la storia del piatto. Altri ottimi suggerimenti sono il capriolo al sambuco e mele o il cinghiale al miele e cannella. Per concludere, al ristorante casa Oberrichter arrivano i "Kok dell'Imperatore", elaborati dolcetti della memoria austroungarica.

Al ristorante casa Oberrichter la scelta del vino e poco ampia ma ci sono buone etichette, tutte riconducibili ai vini del Collio del Friuli.

Sigla.com - Internet Partner