Ristorante Locanda della Tamerice

Ristorante Locanda della Tamerice-Descrizione--9

Nel Parco del Delta del Po si trova Ostellato, un luogo dove il contatto con la natura non e solo un'esercitazione dialettica. Al centro di quest'oasi si trova la Locanda della Tamerice che da anni e divenuto il buon ritiro di Igles Corelli, senza dubbio uno dei migliori chef italiani. Igles è nato professionalmente al "Trigabolo" di Argenta, un ristorante che ha fatto la storia della nuova cucina italiana. Dopo la chiusura di quel locale, Igles ha scelto di stare a stretto contatto con la sua terra, e così è nata questa locanda con un arredo moderno ed elegante. La zona attorno alla Locanda della Tamerici offre ottime materie prime, dal pesce alla selvaggina, e dall'Appennino romagnolo vengono carni straordinarie (fra le quali la rara Cornelia, una razza ovina autoctona) quindi si ha una proposta a tutto campo sempre a livelli d'eccellenza.

La cucina del ristorante La Locanda della Tamerice cambia in base alla stagionalità e all'inventiva dello chef Corelli. Vale la pena di ricordare l'anguilla marinata con gelatina di Verduzzo, lo sformato di canocchie, l'insalata di cinghiale con canditi e balsamico, l'uovo croccante con pioppini e crema di borragine, i calamaretti spillo ripieni di fegato di branzino, il risotto di strigoli e zabaione di Parmigiano Reggiano, la crema di zucca con bigné di amaretti e parmigiano, i ravioli di anguilla con cicoria e nocciole tostate, il carré di Cornelia in pan brioche, i filetti di triglia con piselli e menta, il germano reale alle due cotture (spiedo e padella).
Da non tralasciare assolutamente alla Locanda della Tamerice i piatti classici come il budino di cipolle con salsa di fegato grasso, zenzero e coriandolo, il rotolo di branzino e capesante con salsa al moscato, le lasagne croccanti al ragù di mora, l'anguilla in crosta con sultanina e pinoli.

La cantina del ristorante Locanda della Tamerice comprende circa duecento etichette ed è volutamente concentrata per permettere una facile consultazione della lista dei vini che muta spesso per proporre alla clientela abbinamenti adatti alla cucina dello chef Igles Corelli. Da notare la presenza di piccoli produttori italiani con vitigni tradizionali accanto alle grandi aziende vinivicole storiche.

Sigla.com - Internet Partner