Sciatt di Bitto Dop

Sciatt di Bitto Dop
Condividi su facebook share twitter share google+ share pinterest share

Gli sciatt sono uno tra i piatti più gustosi e sfiziosi che possiamo assaggiare tra Valtellina e Valchiavenna. Queste piccole frittelle di grano saraceno sono dette in dialetto rospetti per via della forma tondeggiante che termina con un codino.

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 5 min . Tempo di preparazione: 15 min . Dosi per: 4 persone . Regione: Lombardia . Difficoltà: Bassa . Calorie: Medio . Prezzo: Basso

Intolleranze

Senza frutta secca Senza frutta secca
Senza uova Senza uova
Senza crostacei Senza crostacei
  • 250 g di Bitto Dop
  • 100 g di farina bianca
  • 300 g di farina di grano saraceno
  • 6 g di sale
  • 520 ml di acqua frizzante molto fredda (in alternativa grappa o birra)
  • olio di semi di girasole
  1. Per preparare gli sciatt di Bitto Dop, miscelare le due farine con il sale e creare, aggiungendo l’acqua e lavorando l’impasto con una frusta, una pasta morbida e semiliquida. Quindi far riposare l’impasto degli sciatt in frigo per una notte.
  2. Aggiungere all’impasto degli sciatt dei cubetti di morbido Bitto Dop e, prima di procedere con la cottura, preparare sul fornello una pentola piuttosto ampia e dal bordo alto, piena per metà di olio di semi di girasole.
  3. Una volta raggiunta la temperatura di ebollizione, raccogliere con un cucchiaio i dadini di Bitto Dop ben coperti dalla pastella versandoli uno dopo l’altro nell’olio e, quando saranno di un bel colore brunito, raccoglierli con una schiumarola mettendoli sulla carta assorbente.
  4. Una volta liberati dall’olio in eccesso, servire gli sciatt di Bitto Dop rigorosamente caldi, con il formaggio ancora morbido e filante all’interno. Se gradito adagiare gli sciatt di Bitto Dop su un letto di verdure.
Sigla.com - Internet Partner