Ricette base

La Scuola di Cucina vi propone video corsi tenuti da chef, che mostrano e spiegano i primi passi da muovere in cucina nella preparazione di ricette base. Fase dopo fase, gli chef vi illustreranno come  preparare piatti di base, gli impasti per realizzare pizze e torte, salate e dolci. Qui troverete le indicazioni per realizzare una pasta sfoglia o una pasta frolla perfette e molte altre ricette, che potranno rappresentare il punto di partenza per performance culinarie sorprendenti!

Tutti i modi per insaporire il pollo

Tutti i modi per insaporire il pollo

Altamente proteica e digeribile, con un buon contenuto di vitamine e sali minerali, la carne di pollo è bianca, leggera, salutare e magra. Adatta a tutte le età, la carne del pollo è quasi priva di grasso ed è composta da fibre molto piccole, perciò è facile da sminuzzare o frullare per i bimbi o per gli anziani ed è perfetta per gli sportivi che necessitano di un apporto utrizionale più elevato rispetto alla media, ma non vogliono eccedere con le calorie.

Come cucinare la barbabietola

Come cucinare la barbabietola

La barbabietola è una radice tonda e grossa dal colore viola, con foglie a forma di cuore e piccoli fiori rossastri raccolti in dense spighe. La barbabietola è una pianta biennale. Il primo anno accumula nutrimento nella radice per poi sviluppare il fusto nel secondo. Si tratta di una pianta che viene coltivata in regioni dal clima temperato ma, a seconda di dove ci si trova, la semina e il raccolto avvengono in momenti diversi.

Come usare la farina di ceci

Come usare la farina di ceci

Se non avete mai usato la farina di ceci per cucinare, secondo me avete fatto un grosso errore. Per fortuna, errori del genere in cucina sono sempre rimediabili e perdonabili. La farina di ceci è un ingrediente sorprendente, è uno di quei pacchettini da supermercato a cui non avete mai fatto caso prima ma di cui non potrete più fare a meno una volta che l'avrete provata.

Come cucinare i cardi

Come cucinare i cardi

Esistono tre varietà di cardi. Il cardo selvatico è quello con cui ci si punge quando non si guarda dove ci si siede in campagna; il carciofo, tipico ingrediente della cucina romana; e, infine, il cardo coltivato, che è quello con le coste simili a quelle del sedano e le foglie verde chiaro, senza spine, quindi commestibile. Oggi, impari come si cucinano i cardi coltivati, facili da pulire e versatili in cucina, ricco di vitamine e sali minerali, di stagione in inverno. Il loro sapore è molto simile a quello dei carciofi. Perciò, gli abbinamenti che funzionano con questi ultimi, in linea di massima funzioneranno anche con i cardi.

Come cucinare il cavolo nero

Come cucinare il cavolo nero

Il cavolo nero è, come si puà facilmente intuire dal nome, una varietà di cavolo. Però il suo aspetto è completamente diverso da quel che ci si aspetterebbe da un cavolo. Colore verde scuro e foglie bitorzolute dalla forma simile a quella delle biete. Il profumo che sprigiona quando viene cotto, però, è proprio quello che caratterizza tutti gli ortaggi che appartengono alla sua stessa famiglia, dai cavolini di Bruxelles al broccoletto di Custoza, passando per il broccolo fiolaro, le cime di rapa, il cavolo rosso, il cavolo bianco e solo Madre Natura e vostra nonna sanno quante altre varietà commestibili esistano.

Come cucinare il farro

Come cucinare il farro

Il farro è un tipo di frumento di origini antichissime, ma non vogliamo considerarlo vecchio, soltanto molto saggio. Faceva già parte dell’alimentazione delle legioni romane e veniva utilizzato per preparazioni come polenta o pane. Il pane preparato con il farro era parte anche del rituale del matrimonio e consumato dagli sposi durante la cerimonia. L’utilizzo che se ne faceva in passato fa pensare che dalla parola “farro” derivi il termine “farina”.

10 varietà di riso e come cucinarle

10 varietà di riso e come cucinarle

A livello commerciale il riso si classifica in quattro gruppi: comune originario, semifino, fino e superfino. Questa distinzione deriva da forma e dimensioni del chicco: il comune è tondeggiante mentre il superfino è lungo e ha dimensioni maggiori. Oltre alla classificazione per caratteristiche, in commercio si possono trovare tipologie di riso che si distinguono per tipologie di lavorazione:

Come cucinare il tofu

Come cucinare il tofu

Il tofu è una sorta di formaggio di soia originario della Cina e del Giappone che ha, in effetti, proprio l'aspetto di un formaggio primo sale. Il tofu si produce facendo cagliare una sorta di liquido gelatinoso che si ricava dalla soia. Il suo sapore è molto molto delicato, diciamo anche che quasi non c'è; ma c'è di buono che la sua consistenza fa sì che lo si riesca a insaporire e profumare con liquidi, spezie e aromi. Ecco tre consiglii fondamentali per cucinare il tofu al meglio.

Sigla.com - Internet Partner