Semifreddo di tiramisù con contaminazioni catalane

Semifreddo di tiramisù con contaminazioni catalane
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

Il foodblogger Alfredo Iannaccone ci insegna a preparare il semifreddo di tiramisù con contaminazioni catalane, un after dinner davvero particolare, nato da una deliziosa e creativa rivisitazione del dolce italiano più famoso al mondo, il tiramisù.

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 5 min . Tempo di preparazione: 30 min . Dosi per: 4 persone . Difficoltà: Media . Calorie: Medio . Prezzo: Medio

Intolleranze

Senza frutta secca Senza frutta secca
Senza crostacei Senza crostacei
Per la chantilly al mascarpone senza zucchero:
  • 250 ml di panna fresca di latte freddissima
  • 250 g di mascarpone freddo
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo
Per lo zabaione a crudo alla marsala:
  • 3 tuorli freschissimi
  • 40 g di zucchero semolato bianco
  • 1 cucchiaio di marsala
Per la gelificazione della crema:
  • 3 fogli di colla di pesce
  • 100 ml di acqua 
Per il fondo di savoiardi:
  • 300 g di savoiardi
  • 20 g di burro
Per la l'effetto bruciato della crema:
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
Per la decorazione:
  • frutti di bosco freschi (lamponi, more, ribes rossi)
  • menta fresca
  • cristalli di zucchero viola
  1. Per preparare il semifreddo di tiramisù con contaminazioni catalane, lavorare il mascarpone freddissimo al cucchiaio, dopodichè montare in una planetaria, a velocità media, la panna fresca di latte freddissima con lo zucchero a velo e unire poco per volta il mascarpone, mescolando dal basso verso l'alto delicatamente.
  2. Montare a crema i tuorli d'uovo con lo zucchero semolato bianco, unendo il marsala a filo. Unire delicatamente con una spatola, con un movimento dal basso verso l'alto, lo zabaione e la chantilly di mascarpone e conservare il composto in frigorifero.
  3. Frullare i savoiardi e unire il burro fuso. Con un ring del diametro un po' più piccolo delle cocotte formare, all'interno di esse, una base circolare con il fondo di savoiardi, sul modello della base di una cheesecake a freddo. Riporre, quindi, le cocotte con il fondo di savoiardi in frigo.
  4. Tenere i fogli di colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti, quindi strizzarli. Sciogliere la colla di pesce con due cucchiai d'acqua a bagnomaria e far intiepidire il composto.
  5. Unire la colla di pesce intiepidita al composto di chantilly al mascarpone e zabaione, versare il composto con un ring delicatamente, nelle cocotte, dove abbiamo posto il fondo di savoiardi, lasciare in frigo le cocottine per almeno 3 ore.
  6. Cospargere le cocottine con lo zucchero di canna e riporre nel congelatore lamponi, more e ribes, separandoli l'uno dall'altro. Con un cannello cristallizzare lo zucchero sopra le cocottine di tiramisù freddissime e gelificate. Infine, decorare il semifreddo di tiramisù con contaminazioni catalane con cristalli di zucchero viola, frutti di bosco congelati e una fogliolina di menta fresca.
Sigla.com - Internet Partner