Sformatini di cardi alla besciamella con toma piemontese Dop

Sformatini di cardi alla besciamella con toma piemontese Dop
Condividi su facebook share twitter share google+ share pinterest share

Vi piace dilettarvi nella preparazione di gustosi sformati? Allora vi suggeriamo la ricetta degli sformati di cardi alla besciamella con toma piemontese Dop, un antipasto che solleticherà il palato dei vostri commensali durante una cena di una fredda serata invernale. Il sapore deciso della morbida toma piemontese e la delicatezza della besciamella e dei cardi si combinano alla perfezione in questo piatto semplice e leggero.

Come preparare la besciamella

Ingredienti per fare la besciamella:
  • 1/2 l di latte
  • 50g di burro
  • 50 g di farina
  • sale
  • noce moscata
Procedimento per la besciamella:
  1. Per preparare la besciamella, mettere in un padellino il burro e farlo sciogliere a fuoco basso.
  2. Aggiungere la farina, un po' per volta, mischiando continuamente e mantenendo la fiamma bassa. Si ottiene così il roux, una crema fatta di burro e farina.
  3. Mettere il latte in un pentolino e farlo riscaldare fino all'ebollizione, aggiungendo la noce moscata e il sale.
  4. Appena iniziata l'ebollizione, abbassare la fiamma e iniziare a incorporare il roux, poco alla volta, fino a ottenere una besciamella della consistenza desiderata.
  5. Cuocere la salsa besciamella per pochi minuti a fiamma bassa. Bastano davvero pochi minuti per la cottura, perché, se il roux è stato preparato bene, la farina sarà già cotta insieme al burro.

Come scegliere e pulire i cardi

Esistono tre varietà di cardi: il cardo selvatico, il carciofo e quello coltivato. Per la ricetta di oggi userai il cardo coltivato. Delicato e leggerissimo ma carico di sali minerali e vitamine.
Per pulire i cardi devi tenere le foglie che, normalmente, si possono mangiare tutte. Invece, le coste più esterne e dure è meglio toglierle, perché possono risultare dure anche dopo la cottura. Dopodiché, con un coltello - proprio come si fa con le coste di sedano - bisogna tirare via i filamenti andando dalla cima verso la radice.
Prima di fare questa operazione, prepara una ciotola con acqua e succo di limone. Dopo questa marinatura loro sapore diventerà anche più delicato.

Ingredienti per quattro persone:
  • 250 g di besciamella
  • 100 g di Toma Piemontese Dop Sapori&Dintorni Conad
  • 50 g di Parmigiano Reggiano Dop Sapori&Dintorni Conad
  • 50 g di burro
  • 1 cardo
  • 2 limoni
  • 1 cucchiaio di farina 00
  • 3 uova
  • pangrattato
  • noce moscata
  • sale
  • pepe
Procedimento per gli sformatini di cardi:
  1. Per preparare gli sformati di cardi alla besciamella con toma piemontese Dop, pulire il cardo, scartando le coste esterne più dure, le foglie, la radice e tutti i filamenti. Immergere quindi in una ciotola con acqua e succo di limone per evitare che annerisca.
  2. In una grande pentola, stemperare la farina con un po’ d’acqua, aggiungere il succo di limone e altri 3 litri d’acqua circa. Salare, portare a ebollizione e mettere il cardo a cuocere per 1 ora e mezza.
  3. Passare il cardo con il passaverdura e stufare in padella con una noce di burro. In una ciotola a parte amalgamare la purea di cardo con la besciamella, il Parmigiano Reggiano grattugiato, la toma tagliata a pezzetti, i tuorli (conservare gli albumi), sale, pepe e noce moscata.
  4. Montare gli albumi a neve e amalgamarli al composto, che dovrà risultare omogeneo e soffice. Imburrare degli stampini monoporzione, rivestirli di pangrattato e versarvi il composto, completando con qualche fiocco di burro. Infornare a 180° per circa 40 minuti. Lasciare intiepidire e servire.

 

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 40 min . Tempo di preparazione: 120 min . Dosi per: 4 persone . Difficoltà: Bassa . Calorie: Medio . Prezzo: Medio
Sigla.com - Internet Partner