Sopressa vicentina Dop

Sopressa vicentina Dop-Descrizione--9

La soprèssa vicentina Dop è prodotta unicamente in provincia di Vicenza, in un’area compresa fra le Piccole Dolomiti, l’altopiano di Asiago e i Colli Berici, un ambiente in grado di dare a questo salume un gusto e un aroma unici.
La soprèssa vicentina Dop si riconosce per la forma caratteristica, cilindrica e leggermente arcuata, e dall’impasto, compatto ma tenero, morbido anche dopo una lunga stagionatura.
Esternamente, la stagionatura le fa assumere un colore prima biancastro e poi grigio chiaro dovuto alle muffe di cui si ricopre durante questa fase.
Al taglio la carne appare di colore rosso tendente al rosaceo, con le parti grasse distribuite in maniera uniforme e in grado di mantenere il salume morbido anche dopo il lungo periodo di stagionatura.
Il pepe, unito ad altre spezie e in alcuni casi anche aglio, infondono un sapore delicato e inconfondibile, leggermente dolce e con gusto delicatamente speziato.

La soprèssa è un prodotto tipico vicentino con elevati standard qualitativi, grazie all'impiego di materia prima di ottima qualità e all'utilizzo dei tagli più pregiati del maiale, come la coscia, normalmente destinata ai prosciutti.
Per mantenere alto lo standard qualitativo, gli animali destinati alla soprèssa vicentina Dop devono obbligatoriamente essere nati ed allevati in provincia di Vicenza.
La soprèssa vicentina è un salume dalle antiche radici, testimoniate da numerose citazioni storiche e artistiche che si sono susseguite nei secoli a partire dal Cinquecento, è uno dei prodotti cardini della tradizione culinaria veneta. La famosa polenta con funghi e soprèssa, o il classico pane e soprèssa sono gli abbinamenti più diffusi in cui è presente questo salume. Per gustare al meglio la soprèssa vicentina Dop infine, si può associare un buon bicchiere di vino rosso.

Sigla.com - Internet Partner