Storia e cultura del vino. Da oggi una materia di studio

22/05/2015

Storia e cultura del vino. Da oggi una materia di studio

Tra qualche tempo non dovremmo più assistere a scene un po’ deprimenti come certe volte ancora capita al ristorante quando di mezzo c’è il vino. Parliamo soprattutto di camerieri, barman, e cuochi che, davanti a un cliente minimamente preparato sul vino, scivolano rovinosamente in errore su alcuni concetti base come provenienze, tipologie, vitigni e invecchiamenti.

Il 20 maggio è stato approvato in Parlamento un ordine del giorno Disegno di legge firmato dal deputato Massimo Fiorio, che (e aggiungiamo finalmente), introduce l’insegnamento di Storia e cultura del vino negli istituti agrari ed alberghieri. Si tratta di un segnale importante e significativo. In un Paese come l’Italia il vino, infatti, è un elemento costitutivo della nostra tradizione e non solo; sempre di più anche di settori come il turismo e l’accoglienza, oltre che ovviamente la ristorazione e l’industria alberghiera, hanno bisogno di figure preparate e professionali che sappiano orientare clienti italiani e stranieri verso facendo conoscere loro la ricchezza del nostro patrimonio vinicolo.

di Elena Caccia

Sigla.com - Internet Partner