Torino: weekend strepitoso per il Salone Off

14/05/2015

Torino: weekend strepitoso per il Salone Off

Torna il Salone Off, il Salone del Libro diffuso che quest’anno coinvolge ben dieci circoscrizioni di Torino e tredici comuni della Città Metropolitana. Un Gran Tourino, questo il claim della dodicesima edizione, che non solo accompagna il Salone Internazionale del Libro, ma che lo anticipa e ne prolunga l’atmosfera per quasi un mese, dal 7 al 30 maggio 2015. L’idea è semplice: portare libri, autori e spettacoli fuori dai padiglioni fieristici del Lingotto. Ecco quindi che nasce un ricco calendario di circa cinquecento appuntamenti che vanno dai reading agli spettacoli teatrali, passando per concerti e degustazioni. Tra i nomi più attesi del Salone Off troviamo Lars Gustafsson, Gianrico Carofiglio, Vittorio Sgarbi e Marc Augè, ma saranno davvero numerose le personalità che animeranno i duecentocinquanta luoghi di questa manifestazione.

Gli spazi, diversi per dimensioni e tipologia, comprendono strade, piazze, musei, ospedali, case popolari, impianti sportivi, centri di protagonismo giovanile, caffè, gallerie, esercizi commerciali, botteghe, mercati, parchi e giardini. Anche le scuole saranno coinvolte attraverso incontri riservati agli studenti. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, ad eccezione di alcuni spettacoli. Non mancheranno anche eventi itineranti, che toccheranno diversi punti di interesse attraversando più circoscrizioni, tra questi i tre Itinerari In Piedi organizzati dal Circolo dei lettori per domenica 17 maggio oppure il palcoscenico su binari del Tram Teatro Gtt, frutto della collaborazione tra le Biblioteche civiche torinesi e Iter, che porterà in giro per la città le letture per bambini con lo spettacolo Prossima fermata: fiabe (sabato 16 maggio).

La Germania, ospite d’onore del Salone Internazionale del Libro di Torino, sarà celebrata anche all’esterno dei padiglioni grazie al progetto Carmina Off che esporrà, nei giorni del Salone, testi lirici dedicati ai grandi poeti tedeschi. Le notti di Tino di Bagdad è invece l’opera pubblica di video art del duo artistico ConiglioViola che, partendo dalla creazione letteraria della poetessa espressionista tedesca Else Lasker-Schüler, racconta attraverso la realtà aumentata la favola di Tino, principessa di Baghdad e poetessa. A partire dal 15 maggio compariranno, in corrispondenza di alcune fermate del bus, 12 dei 31 manifesti che compongono l’istallazione raffiguranti altrettanti paesaggi orientali, che prenderanno vita sul display del cellulare dello spettatore errante. Sarà infatti possibile esplorare la Città, seguendo la mappa disponibile su www.tinobagdad.com, fotografare i manifesti utilizzando TINO – l’App gratuita sviluppata da TIM – oppure Ar-Code e infine ricostruire i diversi episodi della storia. L’esperimento di questo “film diffuso” permetterà la condivisione della propria personale versione della narrazione, l’unione dei diversi frammenti della trama dipende quindi dall’itinerario seguito nella splendida cornice della Città di Torino.
 
www.salonelibro.it

Per scaricare il programma completo del Salone Off clicca qui


di Simone Filoni

Sigla.com - Internet Partner