Tortellata cremasca

Crema

14/08/2013 - 18/08/2013

Tortellata cremasca-Evento--9

I tortelli cremaschi saranno protagonisti di cinque golosi giorni di festa a Crema per la tradizionale tortellata cremasca. Dal 14 al 18 agosto in piazza Aldo Moro a Crema dalle 11.30 si festeggia a base di prodotti tipici, come la pasta agrodolce, il biscotto mostaccino, il formaggio Salva Cremasco Dop, il salame e gli immancabili tortelli cremaschi, i veri protagonisti di questo evento enogastronomico estivo. I tortelli potranno essere degustati in uno dei ristoranti di Crema oppure portati a casa.
Durante la festa, ogni sera sarà animata da gruppi musicali locali, che intratterrano il pubblico con generi diversi ogni sera.
Per problemi organizzativi, la tradizionale tortellata cremasca, manifestazione con oltre 30 anni di attività, ha rischiato quest'anno di chiudere i battenti. A salvarne la tradizione è stata l'associazione ristoratori Tavole Cremasche.

Tortelli cremaschi

I tortelli cremaschi, noti anche come “turtèi”, sono un prodotto tipico di Crema e dintorni. Si tratta di pasta fresca ripiena di un delicato impasto dolce a base di amaretti al cioccolato e spezie, condita con abbondante burro, parmigiano reggiano e qualche foglia di salvia. La caratteristica tipica dei tortelli cremaschi è l’equilibrio tra la dolcezza del ripieno, il condimento saporito e il giusto spessore della pasta.
Come ogni ricetta della tradizione, ogni famiglia ha la sua variante, ma ci sono degli ingredienti che non possono mancare, come gli amaretti Gallina al cacao nell'impasto.
La pasta dei tortelli cremaschi è composta da farina, acqua e sale. Alcuni sostituiscono l’acqua con il latte, altre ricette aggiungono le uova all’impasto. La base del ripieno deve avere, oltre agli amaretti Gallina al cacao, pane grattugiato, cedro candito, il mostaccino (tipico biscotto cremasco speziato), uova, sale, formaggio grana, buccia di limone grattugiata, marsala secco, uva passa e infine caramelle alla menta.
L'Accademia del Tortello Cremasco ha sottolineato che i veri tortelli cremaschi si presentano pizzicati a mano, non troppo grossi, con la sfoglia sottile, in modo da facilitare la cottura.
La ricetta del tortelli cremaschi si pensa sia nata attorno al 1650. Alcuni storici pensano anche prima perché la noce moscata era una spezia disponibile grazie alle importazioni della repubblica veneta, di cui allora Crema faceva parte. In ogni caso, tutti sembrano concordare che solo alla fine del 1800 i tortelli cremaschi venissero confezionati con gli
ingredienti attuali.

Sigla.com - Internet Partner