Treviso: dripping taste

Oderzo, Castelfranco Veneto e Treviso

13/10/2012 - 21/10/2012

Treviso: dripping taste-Evento--9

Due fine settimana all'insegna del gusto e dell'arte con Treviso: Dripping taste, che coinvolgerà i centri storici di tre città del trevigiano, occupando piazze, musei, salotti e proponendo atelier del gusto. Si inizia sabato 13 ottobre a Oderzo, domenica 14 le attività si sposteranno a Castelfranco Veneto in un'anticipazione del weekend del 19, 20 e 21 ottobre a Treviso.

La marca trevigiana, che per l'occasione si fa giocosa, ospiterà il grande evento Treviso: Dripping Taste ideato per celebrare la tradizione culinaria trevigiana e al contempo quella artistica e culturale. Il nome Dripping Taste, primo legame della manifestazione tra cibo e arte, è un tributo a Jackson Pollock, il famoso artista statunitense, attivo fra gli anni quaranta e cinquanta del Novecento, che realizzava le sue opere avvalendosi della tecnica del drip painting, pittura d'azione. Il dripping o drip painting consiste nel dipingere facendo sgocciolare il colore sulla tela o scagliandolo su di essa. È un'operazione che si compie spontaneamente, in modo non studiato, quasi giocando, creando un'opera d'arte che assuma significato nel suo insieme.

La trasposizione della tecnica dripping in cucina è il dripping taste: l'arte degli chef di “giocare” con i singoli ingredienti, i loro colori, per creare un piatto in cui, a venire esaltato, è il gusto. Gli ingredienti a disposizione degli chef sono quelli a km zero che, “sgocciolando” ad arte in un piatto, creano un esplosione di sapori e di gusto che è insieme arte, musica, cultura ed espressione di emozioni.

Il progetto Treviso: Dripping Taste è ideato e sviluppato da Mauro Zardetto, promosso da PromoTreviso, Azienda Speciale della Camera di Commercio I.A.A. di Treviso, in collaborazione con il Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana – Unascom-Confcommercio, Coldiretti, Unindustria e ConfArtigianato, il Consorzio di Promozione Turistica “Marca Treviso” e con il patrocinio dei Comuni di Treviso, Oderzo e Castelfranco Veneto.

Come dicevamo, il primo weekend si aprirà sabato 13 ottobre a Oderzo con “Cicchetti al museo”, una serie di eventi che legano cibo, arte, storia e tradizione e che vede la collaborazione dei ristoratori, del Museo Archeologico Eno Bellis e della Pinacoteca Alberto Martini. La visita guidata e gratuita ai musei sarà abbinata a due menu: uno che celebra l'antica Opitergium (il nome latino di Oderzo) e la sua storia, il secondo, ispirato ai temi della Piancoteca, proporrà una cicchetteria che rievoca il periodo dell'art decò. Gli eventi proseguono all'esterno, attorno al “Caffè del museo”, adibito a spazio lounge a Km zero con caffè, cicchetteria salata e dolce, con il tiramisù. Giovani artisti street art, in collaborazione con l'associazione kantiere misto, si esibiranno in uno spettacolo che affronta i temi dell'alimentazione, della bio-diversità, dello sviluppo eco-sostenibile. Inoltre sarà organizzato per i bambini il laboratorio didattico "a tavola coi romani" e il confronto di cucina sul tema “Il pesce di fiume” per tutti i gourmet.
Domenica 14 eventi simili verranno riproposti a Castelfranco Veneto, questa volta sarà il tema rinascimentale a venire celebrato e ricreato dalle numerose iniziative in piazza Duomo e nel Museo Casa Giorgione.

Il fine settimana successivo il Dripping Taste arriverà a Treviso, dove piazze, salotti e atelier del gusto del centro storico saranno protagonisti di una serie di appuntamenti indimenticabili dedicati allo slogan “scopri il gourmet che c’è in te”. Un'iniziativa capace di coinvolgere l'esperto, il meno esperto e chi si accosta per la prima volta coscientemente alla cucina.
Le piazze di Treviso, trasformatesi in piazze del Gusto, accoglieranno “fattorie didattiche” che illustreranno i mestieri e i prodotti a km zero e “Cicchetti ad ombra e in piazza” che offriranno degustazioni. Verranno mostrati e raccontati i mestieri del Casaro e del Norcino e saranno celebrati il miele e il radicchio rosso di Treviso e variegato di Castelfranco IGP. Gli chef trevigiani proporranno piatti di cucina fusion a partire da tali prodotti tipici nell'evento: “Il Mondo in una Piazza”.
I Salotti del gusto, edifici storici, negozi e locali della città, ospiteranno spettacoli e cooking show, dove arte e cibo si fondono per offrire un'emozione unica agli ospiti accorsi. Per l'occasione verrà inaugurata la mostra “No Seconds” di Henry Hargreaves, che ha fotografato l'ultima cena dei condannati a morte nelle carceri statunitensi, nel Palazzo Giacomelli in collaborazione con Unindustria di Treviso. E in Piazza Università sarà allestita la mostra “Cortile metafisico”, in collaborazione con Berengo Studio, la fornace muranese famosa per la sua produzione di sculture in vetro, che vede la partecipazione degli chef impegnati a creare finger food del futuro rielaborando prodotti tipici trevigiani.
Gli Atelier del Gusto, infine, esalteranno la contaminazione fra cibo e arte propria del Dripping Taste. Gli chef trevigiani elaboreranno sulla base del “Manifesto della Cucina Futurista di F.T. Marinetti e Fillia” una festa finale per il pubblico più giovane cercando di inviare un messaggio a sostegno dello sviluppo eco-sostenibile e del consumo low-alcool. Anche qui si esibiranno gli artisti del gruppo Kantiere Misto.

Scegliete una delle tre città e fatevi coinvolgere dalla tradizione artistico-gastronomica trevigiana.

www.trevisodrippingtaste.it



di Maria Spadaro

Sigla.com - Internet Partner