Valle d'Ayas: la meta per itinerari enogastronomici in Valle d’Aosta

Alla scoperta Valle d’Ayas tra itinerari enogastronomici e storia

In qualunque parte della Valle d’Aosta andiate troverete sempre panorami unici e prelibatezze genuine, ma se siete alla ricerca di un itinerario enogastronomico che vi faccia conoscere le specialità del territorio allora dirigetevi nella Valle d’Ayas, posta ai piedi del Monte Rosa.
Si tratta di una valle di 34 km che può essere la meta ideale per un weekend all’insegna della natura, della buona tavola e anche del buon vino visto che il territorio è attraversato da una delle più importati vie del vino del Medioevo.
Inoltre, nella Val d’Ayas vi imbatterete in usi e panorami diversi dal resto della Valle d’Aosta.
Grazie all’eredità Walser, antica popolazione degli Alemanni di cui la valle faceva parte, oggi in questa zona si parla ancora un dialetto germanico e, nei borghi, potrete ammirare i rascards, le case contadine realizzate con legno e pietra.

Vorresti trascorrere del tempo anche ad Aosta? Scoprila, tra storia e prodotti tipici

Preparatevi a immergervi nella soleggiata Val d’Ayas per un percorso che vi porterà da Verres fino ai piedi del Monte Rosa passando da sapori autentici e panorami unici, considerati tra i più belli di tutta la regione.

Alla scoperta dei prodotti tipici della Val d’Ayas

La Valle d’Ayas deve la sua ricchezza, oltre che alla natura particolarmente gentile per bellezza e caratteristiche, anche alla sua storia che l’ha vista via di passaggio di mercanti.
Se siete foodies incalliti in questa zona avrete molto da scoprire e, per iniziare il tour, non potete che partire dalla Fontina DOP, il formaggio per eccellenza della Valle d’Aosta.
Questo formaggio è prodotto con latte crudo di bovini di razza valdostana, fatto stagionare per 3 mesi in grotta e, una volta pronto, diventa protagonista in tantissimi piatti tradizionali.
Solo d’estate è possibile trovare il Fromadzo, una toma d’alpeggio che ha tutto il profumo dei pascoli di questa valle.
Se siete fortunati potrete assaggiare anche il salignön, una ricotta lavorata con il peperoncino e arricchita con erbe di montagna. Difficile da reperire, ma nel periodo di produzione viene servita tra gli antipasti.

Attenzione a non riempirvi troppo con i formaggi perché le ricette tipiche meritano tutta la vostra attenzione.
Potrete sbizzarrirvi tra frittelle di borragine, menestra de l’ano preparata con pane di segale ammorbidito con il vino rosso, i rostì ovvero palline di polenta ripiene di formaggio e fritte, le fresse preparate con cavolo e frattaglie e la polenta con la brossa, una crema ottenuta con il siero del latte riscaldato a cui si aggiunge l’aceto. 

Come dessert assaggiate i beignets, golose frittelle di mele che profumano l’aria anche durante le feste tradizionali.

Fan del cioccolato? A La Thuile, in Val d'Aosta, lo si mangia ad alta quota

Dove mangiare nella Valle d’Ayas

Nella Valle famosa per le sue specialità non potrete che mangiare bene e trovare posti speciali in cui assaporare il meglio del territorio.
A Champoluc, per esempio, tappa d’obbligo alla Brasserie du Breithorn per gustare il tagliare di salumi e formaggi più famoso della Valle e tanti piatti tipici della zona. I prodotti sono selezionatissimi e tutti del territorio: se avete un palato fine e attento ai dettagli questa Brasserie vi stupirà, per il cibo e anche per la selezione di vini.

Se volete unire una pausa golosa con una passeggiata nella natura con mezz’ora di camminata potete raggiungere ad Ayas l’Agriturismo La Tchavana di Metsan. Qui, immersi tra i pascoli, troverete taglieri di salumi e formaggi del territorio e tanti piatti preparati secondo le regole della tradizione con prodotti km 0. Potrete visitare anche la stalla e la cantina di stagionatura e magari fare shopping allo spaccio per portare a casa i sapori della valle. 

Se siete alla ricerca di una cucina più creativa che spinga verso l’innovazione andate a Le Grenier a Saint Vincent. Qui troverete i piatti della tradizione in versione rivisitata, ma anche ricette completamente innovative a partire da ingredienti di stagione e materie prime locali.

Dopo aver assaporato ricchi pasti seduti a tavola approfittate della infinita bellezza di questa valle per una passeggiata nella natura o nei vicoli dei paesi. Tra laghi, montagne scoscese, borghi più belli d’Italia e silenziose foreste troverete nutrizione anche per lo spirito.

Sigla.com - Internet Partner