Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

identità golose

La nona edizione del primo congresso italiano di cucina e alta pasticceria apre a Milano. Identità golose è un'occasione imperdibile per approfondire alcuni dei temi più attuali e scottanti legati al mondo dell'enogastronomia  
identita-golose
Quello con "Identità Golose", primo congresso italiano di cucina e pasticceria d’autore, è uno degli appuntamenti più gustosi sul calendario del 2013. Da segnare in rosso sono i giorni che vanno dal 10 al 12 febbraio, date che gli appassionati di gastronomia non possono dimenticare. Sarà Milano a ospitare l’evento, che richiamerà in città numerosi chef di fama internazionale, molti giornalisti e, come ogni anno, tantissimi visitatori. Un’occasione più unica che rara, come si usa dire, per riflettere in modo rigoroso sulle nuove sfide che il settore dell’agroalimentare si trova a dover affrontare. 

Il programma è fitto di appuntamenti che s’alterneranno senza interruzione. L’agenda prevede una vasta di gamma d’incontri che spazieranno da conferenze e tavole rotonde, a degustazioni e show cooking di alto livello. Il cibo sarà l’indiscusso protagonista di questa manifestazione che nasce dalla volontà di offrire al pubblico un ritratto, preciso e attendibile, di quello che, oggi, è il mondo della ristorazione. Un tema di grande attualità e di sicuro interesse che non può esimersi dall’affrontare le problematiche sollevate da una crisi sempre più incombente che, ormai, minaccia con la sua scure ogni settore dell’economia mondiale. Non a caso Paolo Marchi, ideatore del congresso, ha scelto il rispetto come parola chiave per la nona edizione di "Identità Golose". Un sostantivo importante e significativo che il giornalista ha voluto suggerire come atteggiamento da tenere nei confronti della natura, delle materie prime, dei clienti e dei loro soldi, dei cuochi e dei ristoratori. Nella lettera di presentazione del congresso, Marchi ha inoltre sottolineato come la vera sfida sia quella di “ riuscire a generare nuovo benessere con l’agroalimentare e la buona tavola e fare in modo che il cibo sia distribuito bene, in maniera omogenea”.

Ampio spazio all'interno dell'evento sarà dedicato anche ai preziosi consigli degli esperti che sveleranno come sia possibile cucinare ricette genuine e raffinate senza, per questo, rinunciare a una necessità come il risparmio. Una filosofia che, negli ultimi tempi, sta conquistando moltissimi chef.  Sempre più spesso, infatti, i grandi nomi della cucina italiana scelgono di portare sulle tavole dei loro ristoranti il pesce azzurro. Un prodotto economico che può diventare molto gustoso, soprattutto se cucinato seguendo i preziosi suggerimenti che, tra gli altri, Davide Oldani, Viviana Varese, Carlo Cracco e Moreno Cedroni dispenseranno al pubblico di "Identità Golose".

Una scelta che, oltre a giovare al portafogli, si schiera in favore dell’ambiente e contribuisce a diffondere l’abitudine  a un consumo responsabile ed ecologicamente sostenibile. A questo proposito, ha molto da insegnare lo chef Simone Salvini che, del rispetto per la natura, ha fatto la su missione di vita. "Identità golose" gli offrirà un palco per far conoscere le sue ricette vegane, famose per non privare il palato di nessun piacere pur rinunciando a molti ingredienti.

L’invito, allora, è per tutti quello che hanno voglia di raccogliere questa sfida e conoscere un lato della gastronomia, probabilmente meno conosciuto ma di certo altrettanto interessante.

Birra Moretti è a Identità Golose:
Il binomio tra qualità e innovazione, protagonista di Identità Golose, caratterizza lo spirito di Birra Moretti. Proprio per questo, l’azienda dedicherà ampio spazio al tema degli abbinamenti dei cibi con la birra e alla storia di questa bevanda. Tutto all’insegna di questo binomio sarà il programma di appuntamenti che si alterneranno nei tre giorni di manifestazione. In calendario ci sono ben sei show cooking a base di ricette dolci e salate. Tre gli chef stellati che si esibiranno per Birra Moretti cucinando piatti rigorosamente a base di birra: Luigi Taglienti del ristorante Trussardi alla Scala, Claudio Sadler del ristorante Sadler e Viviana Varese del ristorante Alice. Anche i giovani talenti saranno coinvolti, infatti, nel 2011, è stato creato il premio Birra Moretti Grand Cru, il primo concorso nazionale rivolto agli Chef e Sous Chef italiani under 35 con la passione della birra in cucina. Tre show cooking saranno dedicati proprio ai vincitori della passata edizione.

di Serena Cirini 
EVENTI E NEWS