Amatriciana con pennoni napoletani

Amatriciana con pennoni napoletani
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

L’amatriciana, detta anche matriciana in romanesco, è un condimento per la pasta i cui ingredienti principali sono pomodoro, pecorino e guanciale. Contrariamente a quanto si pensi, le sue origini non hanno nulla a che vedere con la città di Roma, infatti il suo nome deriverebbe da Amatrice, una cittadina in provincia di Rieti appartenente, fino al 1927, all’Abruzzo. Originariamente l’amatriciana era conosciuta con il nome gricia (da Grisciano, paesino a pochi chilometri da Amatrice) e si preparava senza il pomodoro. Fu proprio Amatrice ad aggiungere il pomodoro e a dare il nome a questo irresistibile sugo. Tra Ottocento e inizio Novecento, questa pietanza raggiunse una grande popolarità anche a Roma, grazie agli stretti contatti tra la città e Amatrice.
 
Provate la nostra ricetta con i pennoni napoletani, per un primo piatto da leccarsi i baffi!
    

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 20 min . Tempo di preparazione: 5 min . Dosi per: 4 persone . Regione: Lazio . Difficoltà: Bassa . Calorie: Basso . Prezzo: Basso

Intolleranze

Senza frutta secca Senza frutta secca
Senza uova Senza uova
Senza crostacei Senza crostacei
  • 320 g di pennoni napoletani Sapori&Dintorni Conad
  • 150 g di guanciale
  • 350 g di passata di pomodoro
  • 100 g di pecorino
  • 1 cipolla media
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco secco 
  1. Per preparare l'amatriciana con pennoni napoletani, in una padella antiaderente, mettere un cucchiaio di olio extravergine di oliva, la cipolla tagliata finemente, il guanciale tagliato a listarelle e far soffriggere.
  2. Aggiungere il vino bianco, lasciare sfumare e quando il tutto sarà ben asciutto, unire la passata di pomodoro. Regolare di sale e cuocere per 5 minuti circa.
  3. Cuocere la pasta in abbondante acqua salta. Quando i pennoni saranno cotti, saltarli in padella con il sugo. Servire l'amatriciana con pennoni napoletani ben caldi e completare con il pecorino grattugiato.
Sigla.com - Internet Partner