Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 30 minuti
  • 30 minuti
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio

Oggi lo chef Stefano De Gregorio ci stupisce con una ricetta innovativa: la Millefoglie di Grana Padano. Un dessert dagli abbinamenti tradizionali, ma allo stesso tempo innovativi. 

Scopriamo subito questa golosa ricetta. 

millefoglie-grana-padano-pere-cioccolato

Una millefoglie di Grana Padano con pere e cioccolato

Dice il proverbio: “al contadino non far sapere quant’è buono il formaggio con le pere”. 

Non è un caso se esiste addirittura un proverbio che celebra l’abbinamento del formaggio con le pere. La bontà di questo felice binomio è risaputa. Anche in un piatto dolce? Assolutamente sì. Lo chef ce lo dimostra in questa Millefoglie di Grana Padano con pere e cioccolato, dove accosta questi due alimenti creando uno sfizioso dessert.

Grana Padano e pere e pere e cioccolato sono sodalizi classici, che siamo però abituati a tenere separati. In questo dessert lo chef li accosta nello stesso piatto, facendoceli assaggiare in modo innovativo. In più nella Millefoglie di Grana Padano lo chef gioca con temperature e consistenze diverse: troviamo la crema di parmigiano fredda insieme al cioccolato caldo e la croccantezza della cialda di riso accanto alla crema soffice al formaggio. Non vi resta che rimboccarvi le maniche e divertirvi con le vostre papille. 

grana-padano-oltre-16-mesi

Grana Padano: quale scegliere

Il Grana Padano è un formaggio italiano DOP a pasta dura e cotta e a maturazione lenta.
La stagionatura del Grana Padano DOP può durare complessivamente da un minimo di 9 mesi a oltre i 20, da cui dipenderanno buona parte delle caratteristiche organolettiche.

Per sapere quale Grana Padano scegliere per le proprie preparazioni, è importante sapere che ne esistono tre tipologie, in base al tempo di stagionatura:

Per la millefoglie, lo chef consiglia di utilizzare il Grana Padano Oltre 16 mesi, per sentire il gusto del formaggio senza che il suo aroma prevalga sugli altri. 

La ricetta della Millefoglie di Grana Padano
Ingredienti
  • senza glutine
  • senza uova
  • 120 g di Grana Padano DOP Oltre 16 mesi
  • 30 g di zucchero
  • 120 g di latte
  • 260 g di panna
  • 2 pere Williams
  • 150 ml di vino 
  • buccia di limone
  • 120 g di cioccolato fondente
  • 4 fogli di riso 
  • olio di semi di arachide
Preparazione
  1. Per realizzare la millefoglie di grana padano preparare come prima cosa una crema, aggiungendo in una casseruola latte e zucchero.
  2. Quando il latte inizia a scaldarsi aggiungere il Grana Padano tagliato a tocchetti e lasciarlo sciogliere continuando a mescolare, facendo attenzione a non innalzare eccessivamente la temperatura.
  3. Quando il formaggio è quasi completamente sciolto, versare il contenuto della casseruola in un bicchiere da frullatore.
  4. Frullare ottenendo una crema spumosa, poi mettere da parte e lasciar raffreddare in frigorifero.
  5. In una padella mettere il vino, un po’ di buccia di limone e un po’ di zucchero di canna.
  6. Far bollire a fiamma bassa fino a quando il volume non si riduce di metà diventando quasi uno sciroppo.
  7. Nel frattempo sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria con 40 g di panna.
  8. Montare il resto della panna in una ciotola e tenerlo da parte. 
  9. Lavare le pere e tagliarle molto finemente in senso perpendicolare al picciolo. 
  10. Disporre le fettine di pera tagliate su una placca e spolverarle leggermente con lo zucchero di canna.
  11. Aggiungere sulle pere qualche goccia di limone. Poi caramellarle con un cannello.
  12. Mettere l’olio di arachidi in una padella e portarlo in temperatura. Quando è caldo, friggere i fogli di riso.
  13. Aggiungere delicatamente la panna montata alla crema di Grana Padano, mescolando dall’alto verso il basso. 
  14. In un piatto da portata, iniziare a comporre il piatto mettendo la crema di Grana Padano come base. Coprire con uno strato di pere e poi aggiungere il cioccolato fuso. 
  15. Adagiare sopra un foglio di riso fritto e infine aggiungere a filo un po’ del vino ridotto.
  16. Prima di servire, rompere la cialda con un cucchiaio.