Belgio, il 2012 è l'anno della gastronomia

Belgio, il 2012 è l'anno della gastronomia-Descrizione--9

Cozze e patatine, tartare, cioccolato, café liégeois, birra, formaggi e waffles. Il Belgio e un Paese ricco di particolarità gastronomiche. In questo 2012 da poco iniziato, per valorizzare e farle conoscere ancora meglio, e stato indetto l'Anno della Gastronomia: la regione della Vallonia e la capitale Bruxelles ospiteranno tante golose manifestazioni.

Brusselicious
Nella capitale, la parola d'ordine di quest'anno è gusto. Bruxelles 2012 sarà la città di esposizioni, mercatini, ristoranti stellati, bistrot, ricette tradizionali, prodotti d'eccezione,… tutti eventi raggruppati dal suggestivo nome "Brusselicious". Iniziamo questo viaggio nell'Anno della Gastronomia con la Tram Experience. Ogni giorno sarà possibile fare il giro della città su un mezzo pubblico attrezzato per deliziare i visitatori, durante il percorso, con piatti tipici della capitale. Dal 16 al 24 marzo a Brusselicious si affianca la quinta edizione di RestoDays, nove giorni per gustare le ricette della tradizione belga, francese e del Luxemburgo nei ristoranti di Bruxeless a un prezzo speciale, e, dal 20 al 21 marzo, ci sarà la sfida belga del Bocuse d'Or, la competizione culinaria europea che vede sfidarsi 20 nazioni in una gara all'ultima pentola. Cucina belga anche negli hotel di della capitale dove, senza costi aggiuntivi, si potrà assaggiare la colazione tipica composta da waffles, panini, frutta, paste con uva sultanina, marmellata di fragole, miele, gamberi grigi, prosciutto delle Ardenne, pate di champagne, formaggi d'abbazia, yogurt di ciliegie, succo di mele, cioccolata calda e altro ancora…
Per quanto riguarda, invece, la patate fritte, altra golosità da non perdere in Belgio rappresentando l'orgoglio nazionale, chiamate "friteries o fritkots, i posti migliori sono Frit Flagey (piazza Flagey), Chez le Grec (piazza des Veterans Coloniaux), Friterie Kessner (piazza A. Van Gehuchten), Charles (piazza Dumon), Barriere de Saint-Gilles (Avenue du Parc), Fontainas (Rue Fontainas), Maison Antoine (paizza Jourdan), De Corte (Rue Charles Demeer), Friterie du Bourbon (Chaussée d'Alsemberg) e Clémentine (Place Saint-Job). Non dimentichiamo la birra, uno dei prodotti locali forse più noto al mondo. In occasione dell'Anno della gastronomia, e stato realizzato un percorso per assaggiarla nelle migliori birrerie di Bruxelles e, intanto, visitare la capitale. La passeggiata inizia dalla piazza del municipio. Qui si trova la Maison des Brasseurs, la casa dei birrai, un edificio del 1698 che ospita l'Unione dei birrai belgi e il Museo della birra. Nel tragitto si visiteranno altre antiche birrerie, come quella della nota famiglia Wielemans-Ceuppens, che era la più grande di tutto il Belgio.
Non solo birra. Il Belgio sta sviluppando una propria cultura del vino che sarà protagonista di Belgovino (15 aprile), un evento per assaggiare i prodotti enologici locali. Dal 22 giugno al 21 settembre, tutte le specialità belghe saranno poi nelle vie della città attraverso le sculture realizzate dagli artisti più creativi.

Vallonia
La regione più a sud del Belgio è la Vallonia, territorio prevalentemente francofono. Qui, oltre alla birra, al cioccolato (mai sentito parlare di Galler, Darcis o Edouard?) e alla patatine preferite, troverete le gaufre di Liegi (più zuccherose rispetto ai waffles di Bruxelles), i formaggi, da assaggiare con lo Sirop de Liege (una melassa a base di frutta), i salumi delle Ardenne (noti fin dai tempi dei Romani), le acquaviti, le torte salate e i dolci (da provare i biscottini, detti macaron). Per celebrare tutte queste specialità, sono in programma festival della birra, passeggiate golose, esposizioni nei musei, saloni culinari, feste dei legumi e dei frutti. In particolare, per tutto il 2012, ogni prima domenica del mese, sarà possibile fare pic nic in uno dei cinque parchi della regione. Ogni area verde offrirà un cestino a tema. Dal 24 al 25 marzo, la città di Mons ospiterà la festa del cioccolato con un percorso di assaggi, dimostrazioni, sculture di cioccolato, prodotti inediti, … che invaderanno la zona pedonale del comune vallone. Lo stesso ingrediente sarà protagonista della festa della primavera di Durbuy (31 marzo – 1° aprile) e della festa della gastronomia di Verviers (novembre). Le birre scorreranno invece a fiumi per il festival di Tornai (24 – 25 marzo), la festa di Mons (4 – 6 maggio), la giornata "a porta aperta" alla birreria artigianale di Rulles (giugno) e di Caveau a Templeuve (giugno), per la festa delle 100 birre di Avaing (agosto), per la festa del luppolo nella valle della Sambre (7 – 9 settembre) e per il mercatino di Lustin (ottobre). Non poteva mancare la serata d'assaggio di birre natalizie a Lessines (23 dicembre).
Da segnalare anche la festa del vino di Ferrieres (07/04 – 09/04), la festa del Maitrank (bibita locale a base di vino) ad Arlon (26/05 – 27/05), il festival del formaggio a Maffe (17/09), la fiera delle zucche giganti a Sprimont (30/09) e la Settimana delle patatine fritte (28/11 – 04/12). Quale anno migliore per vedere e assaporare il Belgio in tutti i suoi colori, odori e sapori?

Sigla.com - Internet Partner